Cronaca

Furti di smartphone, due denunciati dai carabinieri

Un 33enne di origini marocchine dovrà rispondere di ricettazione: aveva un telefonino trafugato durante un furto, del novembre scorso, in un'abitazione di Montebelluna

Uno smartphone

Due episodi fotocopia nel fine settimana appena trascorso, con protagonisti due stranieri trovati in possesso di smartphone rubati. I carabinieri della Stazione di Montebelluna, a conclusione di indagini, hanno infatti denunciato per ricettazione A.A., 33enne di origini marocchine che durante una perquisizione domiciliare è stato trovato in possesso di un telefono cellulare del valore di 200 euro circa, frutto di un furto in abitazione commesso nel novembre scorso ai danni di una montebellunese.

Stessa sorte è toccata a O.L., 43enne di origini nigeriane e residente nel vicentino. Lo straniero, durante un normale controllo di polizia da parte dei militari dell’Arma di Pieve del Grappa, è stato trovato in possesso di un telefono cellulare del valore di euro 250 circa, di proprietà di una negoziante di Cittadella che nel luglio del 2019, accortasi dell’ammanco, aveva denunciato il furto dello smartphone all’Arma.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furti di smartphone, due denunciati dai carabinieri

TrevisoToday è in caricamento