menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Decisive le indagini svolte dai carabinieri

Decisive le indagini svolte dai carabinieri

Furto su un'auto in sosta, incastrato grazie ai rilievi del Ris di Parma

L'episodio era avvenuto nel luglio dello scorso anno a Spresiano. Le indagine dei carabinieri di Spresiano hanno portato a denunciare un marocchino di 36 anni

E' stato identificato grazie ad una traccia di sangue che era stata repertata dai carabinieri sul finestrino anteriore dell'auto che aveva frantumato per impossessarsi di alcuni effetti personali della vittima. Il furto, avvenuto nel luglio 2020 a Spresiano, sembrava essere destinato a non avere un colpevole. Nei giorni scorsi i carabinieri di Spresiano, in collaborazione con il Ris di Parma, sono riusciti ad identificare e denunciare un cittadino di origini marocchine di 36 anni, residente nel pordenonese, per furto aggravato.

Nel corso del meticoloso sopralluogo effettuato dopo il furto, i militari dell'Arma avevano repertato una piccola traccia ematica  che ha poi consentito di risalire all'autore del reato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Casa

Ammoniaca vs Candeggina: chi uccide meglio i germi?

Attualità

Roncade: messo in vendita il centro commerciale Arsenale

Attualità

Asolo, malore sul lavoro: dipendente comunale muore a 44 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Meteo

    Caldo anomalo nella Marca: «Da sabato temperature in calo»

  • Aziende

    «Positiva la scelta di istituire un ministero per la disabilità»

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento