menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Furto in banca: ladri sfondano la vetrata e fuggono col bancomat

Una banda di malviventi ha prima sfondato la vetrata esterna di una banca a San Biagio e poi ha sradicato il bancomat. Bottino ingente

SAN BIAGIO DI CALLALTA Hanno agito in pochi minuti e con i favori della notte, così da non essere visti da nessuno e poter poi fuggire lontano con il bottino. Si tratta di una banda di ladri che nella notte tra mercoledì e giovedì ha assaltato un istituto di credito a San Biagio di Callalta.

Nello specifico si tratta della Banca Di Monastier e del Sile - Credito Cooperativo in via Postumia Centro. Secondo le prime ricostruzioni delle forze dell'ordine intervenute sul posto, i malviventi hanno prima utilizzato un'auto per sfondare la vetrata esterna dello stabile, quella che da proprio sulla strada principale che attraversa il paese, e poi una volta all'interno hanno sradicato il bancomat in pochi istanti per portarselo via e spartirsi il contenuto in un secondo momento. Ingente il bottino: anche se ancora da quantificare in toto, si pensa possano essere state trafugate migliaia di euro, senza contare poi i danni a tutta la struttura il cui ingresso nella mattinata di giovedì è stato coperto con un grosso telo. Sul fatto indagano ora i carabinieri e fondamentali saranno le riprese registrate dalle telecamere di sicurezza della banca, utili per il riconoscimento dei ladri.

“La sicurezza è da sempre tra le nostre priorità – ha commentato il sindaco di San Biagio, Alberto Cappelletto – tanto che abbiamo provveduto, appena il patto di stabilità ce l’ha concesso, all’assunzione di un nuovo agente. Certo che la lotta alla criminalità è un impegno che richiede un’azione coordinata con Prefettura e le forze dell’ordine. Dal nostro punto di vista posso dire che continueremo ad operare con ogni mezzo possibile”. Purtroppo la rapina di oggi ci conferma che non si può mai abbassare la guardia – conclude -. Per questo intensificheremo i controlli, anche attraverso l’uso della telecamera che permette di individuare le auto rubate, spesso usate dai malviventi per azioni criminose”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Giardino

Balconi fioriti: scopri le piante più scenografiche, i migliori vivai

Attualità

«Perchè non è stata vaccinata anche mia moglie?»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento