menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Vorremmo ordinare una messa" Sacerdote ingannato e derubato

Sabato mattina, due donne hanno raggirato un prete 85enne, sottraendogli 500 euro. Il fatto, nella casa canonica di Candelù di Maserada

MASERADA - Hanno ingannato il sacerdote, fingendo di volergli ordinare la celebrazione di una messa. In realtà, le due donne avevano in mente ben altro. Il religioso in pensione è stato truffato e derubato sabato intorno alle 13, nella casa canonica di Candelù di Maserada. Non se l'aspettava, si è fidato delle due donne che, in realtà, si sono rivelate delle malintenzionate.

Si sono presentate alla porta, si sono avvicinate a don Tarcisio Cervesato, 85 anni, e lo hanno raggirato con la scusa di voler celebrare una messa. "Vorremmo ordinare una celebrazione", gli avrebbero detto. Mentre l'anziano sacerdote le ascoltava e forniva i dettagli, le due ladre sono riuscite a sottrargli con destrezza 500 euro in contanti. Subito dopo se ne sono andate, facendo perdere le proprie tracce in pochi minuti. Il malcapitato, quando si è reso conto di essere stato vittima di un inganno e che la grossa somma era sparita, non ha potuto fare altro che segnalare il furto ai carabinieri, che hanno raccolto la testimonianza e ora indagano per individuare le due malfattrici.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Malore dopo la vaccinazione, 57enne ricoverato in ospedale

Giardino

Balconi fioriti: scopri le piante più scenografiche, i migliori vivai

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Con un cinque al Superenalotto vince 17mila euro

  • Cronaca

    Ruba un aspirapolvere, 43enne arrestata dai carabinieri

  • Meteo

    Veneto, tornano piogge e temporali: «Rischio nubifragi a metà settimana»

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento