rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Cronaca

Via computer e denaro dalla canonica: ladro scoperto, ripagherà lavorando

Don Filiputti, grazie alla collaborazione di un parrocchiano, ha individuato la persona che qualche giorno fa aveva rubato nella canonica di San Bartolomeo a Treviso

Ha rubato computer, tablet e 600 euro in contanti dalla canonica della chiesa di San Bartolomeo a Treviso e, dopo aver subito speso la somma sottratta, ha forse anche pensato di farla ormai franca. Il ladro, un uomo in gravi difficoltà economiche già in passato aiutato da don Francesco Filiputti, non ha però fatto i conti con la denuncia sporta dal parroco alle forze dell'ordine che, in breve tempo e grazie alla collaborazione di un parrocchiano, sono riuscite a risalire alla sua identità. E' così che una volta messo alle strette, come riporta "la Tribuna", il ladro ha riconsegnato al legittimo proprietario, ovvero la parrocchia, il computer ed i tablet rubati qualche giorno fa dalla canonica. All'appello sono però mancati i 600 euro, frutto delle offerte dei fedeli, che l'uomo dovrà ora ripagare con dei lavori socialmente utili per la chiesa ed il quartiere. Una vicenda che, nonostante tutto, si è dunque conclusa in maniera positiva, da un lato con la parrocchia che è rientrata nel possesso dei device rubati e, dall'altro, con un ladro redento che aiuterà ora il parroco per ripagarlo di quanto indebitamente speso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via computer e denaro dalla canonica: ladro scoperto, ripagherà lavorando

TrevisoToday è in caricamento