menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il luogo del furto

Il luogo del furto

Colpo dei ladri in "Cicchetteria": via con bottino da migliaia di euro

Nella notte il raid mirato dei ladri: via il registratore di cassa e un'affettatrice Berkel. Si sospetta un furto su commissione

MARENO DI PIAVE - Un bottino da migliaia di euro. Questo quanto portato via da una banda di ladri specializzata dalla "Cicchetteria Centrale" di Mareno di Piave in via della Liberazione qualche notte fa. Inutile lo scatto dell'allarme e l'arrivo dei carabinieri, i banditi hanno agito in pochi secondi.

Secondo le prime ricostruzioni delle forze dell'ordine, la banda avrebbe agito intorno alle 3.40 di notte utilizzando un piede di porco per scardinare la porta d'ingresso del locale e poi penetrare all'interno dove hanno lasciato perdere i vari videopoker e slot-machines per subito puntare ad un affettatrice Berkel del valore di circa 5mila euro e al registratore di cassa contenente un fondo di 200 euro, poi ritrovato il giorno successivo in località Ramera dagli agenti della polizia locale marenese. Il sospetto è quindi quello di un furto mirato e su commissione.

Inutile lo scatto dell'allarme e l'arrivo sul posto in pochissimi minuti sia da parte della proprietaria dell'immobile che dei militari, i componenti della banda erano infatti già fuggiti senza che nessuno nei dintorni si accorgesse di nulla. Come riporta "il Gazzettino", al vaglio ora delle forze dell'ordine ci sono le telecamere di videosorveglianza della zona che potrebbero aver registrato immagini utili. Per la donna comunque si tratta del secondo furto in un anno e mezzo, anche se la volta precedente il colpo era fallito non riuscendo i ladri a penetrare all'interno.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cura della persona

Il taglio capelli dell'estate 2021? È il little bob

Giardino

Balconi fioriti: scopri le piante più scenografiche, i migliori vivai

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento