menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Anziani ancora nel mirino dei nomadi: rubata una collana ad un 78enne trevigiano

La ladra è una 37enne di Cadoneneghe che, dopo aver improvvisamente abbracciato il pensionato, gli ha prtato via una collana in oro dal valore di 5mila euro

VOLPAGO DEL MONTELLO Venerdì mattina i carabinieri della Stazione di Volpago del Montello hanno denunciato in stato di libertà, alla Procura della Repubblica del Tribunale di Treviso, una 37enne nomade, anagraficamente residente a Cadoneghe (PD) e gravata da numerosi precedenti per delitti contro il patrimonio e che si è resa responsabile del furto di una collana in oro a danno di un 78enne pensionato del luogo.

I fatti si sono svolti nel seguente  modo: nelle settimane precedenti il pensionato stava trascorrendo un pomeriggio presso un’osteria di Selva del Montello in compagnia di amici quando, ad un certo punto, avendo la necessità di fumarsi una sigaretta, è uscito fuori dal locale ed è stato avvicinato da una giovane donna che, improvvisamente lo ha abbracciato chiamandolo con un nome che ovviamente non era il suo e al contempo proponendogli una prestazione sessuale. L’uomo istintivamente l'ha subito scostata, ma la donna ha continuato comunque ad abbracciarlo nuovamente e soltanto dopo il secondo energico respingimento ha desistito dall’intento e si è allontanata a piedi e con passo spedito, verso il centro del paese.

Rientrato nell’osteria, il pensionato ha però raccontato la disavventura ai suoi amici che gli hanno fatto notare che non aveva più al collo la sua collana in oro. A quel punto, ripercorrendo mentalmente tutti i movimenti della donna, si è accorto di essere stato derubato, con destrezza, della sua vistosa collana in oro a maglia grossa del peso di circa 100 grammi, il cui valore stimato è di circa 5mila euro. Inevitabile quindi lo sporgere denuncia alla locale Stazione dei carabinieri, i quali hanno subito effettuato le conseguenti di rito arrivando presto alla conclusione che a commettere il furto era stata la 37enne padovana che già in altre occasioni si era resa autrice di furti con la stessa identica tecnica di avvicinamento alla vittima e circonvenzione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Casa

Ammoniaca vs Candeggina: chi uccide meglio i germi?

social

Tre pasticcerie trevigiane in sfida a Cake Star

Attualità

Roncade: messo in vendita il centro commerciale Arsenale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Meteo

    Caldo anomalo nella Marca: «Da sabato temperature in calo»

  • Aziende

    «Positiva la scelta di istituire un ministero per la disabilità»

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento