Cronaca Centro / Piazza del Duomo, 1

Colpo notturno all'edicola del Duomo, il titolare: «Serve una nuova telecamera»

I ladri, forse alcuni ragazzini, hanno prima scassinato la serratura della vetrina e poi sono scappati via con alcuni sacchetti di monete

Circa 200 euro in monetine. E' questo quanto alcuni ladri hanno rubato, nella notte tra martedì e mercoledì, all'interno dell'edicola nei pressi del Duomo di Treviso, all'angolo tra via Cornarotta e via Canova. Ad accorgersi dell'ammanco è stato il 57enne titolare Toni Piovesan ieri mattina verso le ore 6: «Mi sono subito accorto che qualcosa non andasse - dichiara il 57enne - Ignoti avevano difatti scassinato la vetrina e a quel punto è stato chiaro che l'obiettivo del raid fossero i sacchetti di monete che avevo sul bancone. Peccato, anche perché avevamo già fatto installare una porta anti scasso proprio per prevenire questi episodi dopo un altro furto subito nemmeno 12 mesi fa, ma i malviventi (forse dei ragazzini) hanno agito in maniera differente».

Come già riportato dal "Gazzettino", a rammaricare particolarmente Piovesan non è tanto il furto, ma piuttosto il fatto che sia avvenuto in pieno centro città: «Nessuno ha sentito o visto nulla, tanto che non andrò a sporgere denuncia per quanto successo. Questa dovrebbe comunque essere una zona sicura, ma purtroppo le telecamere che ci sono nell'area non inquadrano la mia edicola. Lancio dunque un appello al sindaco Mario Conte affinché l'Amministrazioni valuti l'installazione di un nuovo "occhio" in zona, magari all'intersezione con via Cornarotta. In ogni caso, state certi che da oggi non lascerò in edicola nemmeno più un euro: porterò tutto a casa!».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Colpo notturno all'edicola del Duomo, il titolare: «Serve una nuova telecamera»

TrevisoToday è in caricamento