menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rubava le elemosine dalla chiesa: trentacinquenne denunciato dai carabinieri

Nella giornata di sabato i carabinieri di Pederobba hanno denunciato un trentacinquenne di Asolo ritenuto responsabile di due furti avvenuti presso la chiesa di Cavaso

CAVASO DEL TOMBA Era entrato in azione a inizio novembre e alla fine del mese di dicembre dell'anno scorso, mettendo a segno due furti alla cassetta delle offerte collocata nella chiesa della "Madonna della Salute", in località Caniezza nel comune di Cavaso del Tomba.

Due colpi a distanza ravvicinata che avevano lasciato in uno stato di grande sconforto la piccola parrocchia trevigiana. Da quel giorno, gli uomini delle forze dell'ordine si sono messi alla ricerca dell'autore di un gesto tanto vile quanto meschino e, nella giornata di sabato 28 aprile, sono riusciti a dare un nome e un volto al ladro di elemosina. Si tratta di un trentacinquenne residente ad Asolo con precedenti per delitti contro il patrimonio e in materia di stupefacenti. Nel corso di una perquisizione gli uomini dell'Arma gli hanno sequestrato un arnese modificato per forzare le cassette della chiesa e da lì sono risaliti ai due furti avvenuti nella chiesa della Madonna della Salute. Il trentacinquenne è stato denunciato per furto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Con un "gratta e vinci" da 5 euro ne vince 500mila

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Aeroporto Canova: «Traffico illecito di 127mila euro prima della chiusura»

  • Incidenti stradali

    Scontro tra due auto, una finisce nel fosso: guidatori in ospedale

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento