rotate-mobile
Cronaca Loria

Energia elettrica rubata e discarica abusiva: blitz dei carabinieri nei campi nomadi

A Loria un accampamento si riforniva bypassando il contatore Enel, a Paderno del Grappa cumuli di rifiuti pericolosi. L'area dovrà essere bonificata

CASTELFRANCO Un campo nomadi a Castione di Loria in cui gli occupanti si erano agganciati abusivamente alla linea elettrica e un altro campo, a Paderno del Grappa, dove era presente una vera e propria discarica a cielo aperto. Questo quanto hanno scoperto i carabinieri di Castelfranco e i militari del nucleo operativo ecologico eseguendo alcuni controlli nella Castellana in campi nomadi e giostrai. A Loria sono sette le persone denunciate, tra i 23 e i 48 anni, per furto aggravato in concorso. I nomadi, hanno accertato sul posto i militari, rubavano da tempo energia elettrica bypassando il contatore. I residenti del campo avevano creato un apposito pozzetto interrato.

Sul posto sono intervenuti anche i tecnici Enel che hanno scoperto una ingente sottrazione energia elettrica dalla linea principale, con un danno erariale ancora da quantificare. Situazione ancora più allarmante quella scoperta dai carabinieri a Paderno del Grappa: in un terreno un 63enne e un 49enne anni, entrambi denunciati, avevano creato una vera e propria discarica, senza nessuna pavimentazione o copertura. Erano stoccati li vari rifiuti pericolosi e non pericolosi come batterie veicoli, pneumatici, parti di veicoli, apparecchi elettrici ed elettronici. Ora del caso dovrà occuparsi anche il Comune che ordinerà la bonifica dell'area.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Energia elettrica rubata e discarica abusiva: blitz dei carabinieri nei campi nomadi

TrevisoToday è in caricamento