menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Manomettono il contatore per non pagare la corrente: denunciati

Blitz dei carabinieri di Pieve di Soligo in un'abitazione di Sernaglia della Battaglia dove padre e figlio sono stati denunciati con l'accusa di furto aggravato di energia elettrica

I Carabinieri della Stazione di Pieve di Soligo nel corso di un servizio mirato alla prevenzione dei reati contro il patrimonio, hanno denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Treviso per il reato di furto aggravato: l'86enne G.R., e il 45enne G.D., entrambi italiani e residenti a Sernaglia della Battaglia.

I due soggetti sono stati sorpresi all’interno della propria abitazione in via Masarole con il contatore della corrente elettrica manomesso, al fine di consumare energia elettrica senza pagarne il reale corrispettivo. Gli accertamenti sono stati svolti mediante l’ausilio dei tecnici della società “E-Distribuzione”, che hanno constatato l’effettiva manomissione del contatore, facendo configurare per i due soggetti il reato di furto aggravato di energia elettrica.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Zaia: «Veneto rischia di tornare in zona arancione»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento