menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ladri scatenati nella Marca, furto da 20mila euro a Villorba

Razziato il negozio per l'edilizia Hilti. Banditi in azione anche alla Dolcerie veneziane di Casale. Ladri in casa a Vazzola, Montebelluna, Carbonera e Vittorio Veneto: è allarme

Ora dopo ora si allunga la lista di Comuni in provincia di Treviso presi d'assalto dai ladri. I colpi più eclatanti sono stati messi a segno in due attività commerciali di Villorba e Casale sul Sile ma sono moltissimi anche i furti in abitazioni private segnalati in Rete dai cittadini.

Come riportato da "La Tribuna di Treviso", la filiale di Villorba del marchio Hilti, catena specializzata in prodotti per l'edilizia, è finita nel mirino dei banditi che, due notti fa, sono riusciti a fuggire con un bottino di ben 20mila euro. Scassinata la porta d'ingresso, i ladri a volto coperto hanno razziato quasi tutti i prodotti in vendita nel negozio senza farsi riconoscere dalle videocamere di sorveglianza. I carabinieri ipotizzano si sia trattato di un furto su commissione eseguito molto probabilmente da una banda dell'Est Europa. Nella notte di San Martino invece, anche le Dolcerie Veneziane di Casale sul Sile hanno ricevuto la visita dei ladri che puntavano all'incasso dei dolci venduti per la festa dedicata al santo a cavallo. Anche in questo caso i malviventi sono riusciti a fuggire con due registratori di cassa all'interno dei quali c'erano diverse migliaia di euro. Dai negozi alle case private, i ladri non hanno fatto sconti a nessuno in questi giorni.

A Carbonera, nella frazione di San Giacomo di Musestrelle, i malviventi sono riusciti addirittura a smontare l'allarme di una casa mettendola a soqquadro salvo poi abbandonare in un campo vicino i pochi gioielli che avevano rubato. A Montebelluna tentato furto in centro nel pomeriggio di giovedì. I ladri si sono introdotti in un'abitazione a loro nota dalla finestra e, armati di flessibile, hanno provato ad aprire la cassaforte senza riuscirci per l'improvviso ritorno dei padroni di casa a cui i ladri hanno portato via un anello prezioso lasciato sopra il tavolo. A Vazzola i ladri hanno usato le biciclette per spostarsi da una casa all'altra e mettere a segno una serie di piccoli ma sgradevoli furti. A Ceneda di Vittorio Veneto, infine, i ladri sono stati messi in fuga da dei bambini che hanno suonato il campanello della casa che stava venendo svaligiata.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Coniglietto intrappolato nel camino: salvato dai pompieri

  • Eventi

    La lotta alla Mafia di Falcone e Borsellino raccontata da Pietro Grasso

  • Attualità

    Premio “Giuseppe Mazzotti” Juniores: prorogata la scadenza del bando

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento