menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il buco nel muro dell'ufficio postale

Il buco nel muro dell'ufficio postale

Ladri alle Poste: scassinata la cassaforte, bottino di oltre 50mila euro

Colpo messo a segno a Conegliano nella notte tra sabato e domenica scorsa. Lunedì 18 marzo gli uffici sono rimasti chiusi tutto il giorno, martedì riapriranno al pubblico 4 sportelli

La "banda del buco" ha colpito le Poste di Conegliano. Gli uffici di via Cadore, evacuati solo pochi giorni fa per un presunto allarme bomba, questa volta sono finiti nel mirino dei ladri durante il fine settimana appena trascorso.

Nella notte tra sabato 16 e domenica 17 marzo, i banditi hanno fatto irruzione dai magazzini situati sul retro degli uffici postali bucando un intera parete ed entrando indisturbati nella zona in cui si trovava il caveau. Una volta all'interno degli uffici, i ladri hanno scassinato la cassaforte con un flessibile, rubando tutto il contante custodito all'interno delle Poste per un bottino complessivo di oltre cinquantamila euro, senza contare i danni provocati alla struttura, davvero molto ingenti. Liberi di agire indisturbati i ladri hanno disattivato gli antifurti e, per evitare di far scattare gli allarmi anti-incendio hanno aperto diversi estintori svuotandone a terra il contenuto. Presa la cassaforte se ne sono andati lasciando il caos totale. Lunedì mattina, 18 marzo, l'amara scoperta da parte dei dipendenti. La parte degli uffici destinata al pubblico non ha subito grossi danni ma la zona posteriore dove operano i dipendenti è ridotta in condizioni disastrose. Lunedì gli uffici sono rimasti chiusi per l'intera giornata. Da martedì gli uffici postali di via Cadorna riapriranno al pubblico con quattro sportelli operativi. Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Conegliano che hanno avviato le indagini sull'accaduto. Fondamentali saranno i filmati delle videocamere di sorveglianza, molto importanti per provare a risalire all'identità dei responsabili di un furto così grave.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento