Ladri vandali in azione nella notte all'oratorio di Santa Bona: danni per migliaia di euro

I malviventi, non trovando denaro, hanno completamente divelto gli infissi della struttura e mandato in frantumi i vetri del bar, rubando inoltre 2 quintali di rame e ferro

L'oratorio di Santa Bona dopo il furto subito

Infissi completamente divelti, vetrine del bar mandate in frantumi e cibo lanciato a terra, oltre a 2 quintali di rame e ferro rubati. Questo il triste spettacolo che i volontari dell'oratorio di Santa Bona e della Polisportiva si sono trovati di fronte nelle scorse ore, a rimarcare il passaggio notturno nella struttura di alcuni ladri vandali. I malviventi, infatti, dopo aver scassinato una porta in alluminio sono penetrati in oratorio forse per tentare di rubare il denaro che pensavano fosse nascosto nel bar del circolo "Noi" ma, non trovando nulla, si sono inizialmente accaparrati rame, ferro e qualche altro materiale utile per la vendita al "mercato nero", per un equivalente di 2 quintali. Evidentemente insoddisfatti del bottino, i ladri hanno però poi divelto, quasi a ripicca, gli infissi del locale e distrutto le vetrine del bar interno. Il tutto prima di fuggire lontano da occhi indiscreti. Il gesto ha in ogni caso lasciato l'amaro in bocca sia del parroco di Santa Bona, don Federico Testa, sia dei tanti fedeli santabonesi. Sul fatto indaga ora la polizia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Non posso che esprimere la mia profonda amarezza per questo ennesimo episodio di vandalismo che ha colpito in modo duro una realtà a cui sono molto legato e che apprezzo avendo tanti amici che impiegano gratuitamente il loro tenpo per fini sociali. Non saprei cosa questi personaggi  andassero in cerca, di fatto hanno arrecato solo tanti danni che vanno a pesare su una struttura che si muove su base gratuita e volontaristica a favore di giovani, parrocchia e quartiere - dichiara il consigliere comunale Fabio Pezzato - Penso che questo ennesimo episodio che colpisce il "Noi" di San Bona sia un segnale di un degrado che colpisce la nostra città ed in particolare i quartieri, ed è un campanello che non trascurerei di prendere in considerazione. Inviterei l'amministrazione, dando comunque la mia piena disponibilità per trovare le soluzioni più adatte, a dare corso a maggiori controlli in zona in quanto ultimamente mi dicono di una scarsa presenza di controlli. La mia prima proposta è questa e la ritengo urgente: come già fatto con il quartiere San Paolo nel 2017, ritengo si debba pensare di installare quanto prima, ovviamente di accordo con i responsabili della struttura, una telecamera  per garantire quel controllo che oggi non pare sufficiente. Un episodio può essere un caso, due non più. Un deterrente a mio parere può fare la differenza».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19: allarme arancione in Veneto, Zaia temporeggia sull'ordinanza

  • Torna l'ora solare, quando vanno spostate le lancette

  • Nuovo Dpcm, Conte ha firmato: ecco che cosa cambia da lunedì

  • Pranzo tra amici si trasforma in un focolaio Covid: trovati quindici positivi

  • Covid, Zaia: «In arrivo nuova ordinanza per limitare gli assembramenti»

  • Focolaio Covid a La Madonnina di Treviso: trovate 9 persone positive

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento