Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca

Terrore a Resana, sorprende i ladri in casa e viene malmenato

L'uomo sabato sera è stato svegliato da alcuni rumori. I malviventi lo hanno spintonato e si sono dati alla fuga con il bottino

RESANA - Convinti che in casa non ci fosse nessuno, sono entrati in azione. Ma, una volta dentro, si sono imbattuti nel proprietario e per guadagnarsi la fuga lo hanno spintonato e preso a pugni. I carabinieri stanno dando la caccia a una banda composta da quattro malviventi che sabato sera ha messo a segno un furto all'interno di un'abitazione di Resana, mandando all'ospedale il padrone di casa cinquantenne.

Secondo quanto raccontato dalla vittima, lui e la moglie sarebbero andati a letto prima del solito, intorno alle 20.30. I banditi probabilmente hanno pensato che in casa non ci fosse nessuno, notando tutte le luci spente, e hanno approfittato di una finestra lasciata aperta. Una volta dentro, non hanno badato ai rumori, convinti di agire indisturbati. Peccato che il padrone di casa si sia svegliato dopo aver sentito i movimenti dei ladri e sia andato a vedere cosa stava accadendo. Alla vista dell'uomo, i malviventi gli hanno sferrato un pugno al volto e lo hanno malmenato causandogli la frattura di due costole e una ferita in viso. Già con il bottino in mano, si sono dileguati e hanno fatto perdere le proprie tracce. Marito e moglie hanno lanciato l'allarme ai carabinieri che si sono precipitati sul posto. I malviventi erano già riusciti a scappare con un bottino di alcune centinaia di euro. Il padrone di casa, ferito, si è fatto medicare al pronto soccorso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terrore a Resana, sorprende i ladri in casa e viene malmenato

TrevisoToday è in caricamento