Cronaca

Coppia di ladri cinesi tenta il colpo in casa di una connazionale ma finiscono in manette

I due, dopo aver scassinato la porta d'ingresso dell'abitazione, hanno iniziato a rubare gioielli e contanti finchè non sono stati scoperti dalla proprietaria di casa

La refurtiva recuperata

VEDELAGO I carabinieri della stazione di Vedelago, nel corso di un servizio di controllo del territorio, hanno tratto in arresto in flagranza di reato due giovani di nazionalità cinese, uno dei quali con diversi precedenti penali specifici e numerosi alias. Entrambi senza fissa dimora, sono ora accusati per furto aggravato in abitazione.

Il duo, infatti, nella mattinata di venerdì ha scassinato la porta d’ingresso di una casa di una connazionale 41enne per introdursi all’interno e rubare ciò che di prezioso la signora aveva in possesso ma, sorpresi quasi subito dalla stessa, si sono immediatamente dati alla fuga allontanandosi a piedi tra le vie del paese. Notati però poco dopo dai militari, allertati telefonicamente in precedenza dall donna cinese, i due malviventi sono stati intercettati dopo un breve inseguimento, non prima però di aver tentato la fuga tra alcune strade della zona.

La perquisizione personale, a cui sono stati successivamente sottoposti, ha consentito di ritrovare in loro possesso monili in oro e denaro contante. Nel corso poi del sopralluogo, eseguito dai carabinieri presso l'abitazione della donna, è stato inoltre scoperto un piede di porco verosimilmente adoperato per scardinare la porta d’ingresso. La refurtiva rinvenuta invece, per un valore di circa euro 2mila euro, è stata restituita alla 41enne. Infine, i due arrestati sono stati trattenuti presso la camera di sicurezza del Comando di Castelfranco Veneto a disposzione dell’autorità giudiziaria in attesa di giudizio direttissimo fissato per la mattinata di sabato. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coppia di ladri cinesi tenta il colpo in casa di una connazionale ma finiscono in manette

TrevisoToday è in caricamento