Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca Valdobbiadene

Furti a raffica durante la vendemmia: svaligiate le auto dei braccianti

Nel fine settimana appena trascorso numerosi agricoltori dei Comuni di Refrontolo, Moriago, Farra e Valdobbiadene si sono trovati l'auto scassinata. Caccia ai responsabili

Vendemmia amara per molti braccianti impegnati in questi giorni sulle colline del Prosecco. Nelle scorse ore infatti, una banda di ladri è entrata in azione tra Refrontolo, Moriago, Farra e Valdobbiadene, svaligiando le auto in sosta di chi stava lavorando tra i filari.

Come riportato da "Il Gazzettino di Treviso", i malviventi hanno potuto agire indisturbati dal momento che i lavoratori, impegnati nella raccolta dell'uva, non si sono accorti di nulla. I ladri hanno rotto i finestrini di molte vetture e, in alcuni casi, hanno anche forzato le porte e il bagagliaio delle auto. All'interno i vendemmiatori avevano lasciato vestiti, portafogli e documenti. In totale i furti messi a segno nei giorni scorsi sarebbero una decina, tutti ai danni di famiglie di braccianti della zona. Il primo caso di quest'anno si era verificato la scorsa settimana a Cornuda dove un'Alfa Romeo Mito di colore nero era stata vista da più persone aggirarsi vicino alle auto in sosta. Immediate le segnalazioni ai carabinieri che, in questi giorni, hanno aumentato i controlli sulle colline patrimonio Unesco nella speranza di poter identificare i responsabili. Nel frattempo l'appello del Consorzio Docg e dei sindaci della zona ai lavoratorio è quello di avere la massima prudenza quando si lascia l'auto in sosta per la vendemmia, evitando il più possibile di tenere all'interno dell'abitacolo qualsiasi oggetto di valore.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furti a raffica durante la vendemmia: svaligiate le auto dei braccianti

TrevisoToday è in caricamento