menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fusione comuni, Muraro:"In Italia? Siamo molto indietro"

"In un un'epoca storica come la nostra, l'unione dei Comuni rappresenta il risparmio. Eppure, per troppo tempo le scelte sono state calate dall’alto"

“Da oltre 20 anni - dalla legge 142/90 - si discute di riforma degli enti locali. Negli ultimi anni il dibattito si è riaperto ulteriormente sia a livello nazionale che regionale. Le esigenze di riduzione dei costi di gestione della pubblica amministrazione hanno riportato l’attenzione sul tema alla ricerca della soluzione per fare economie. Questa è una realtà che non possiamo trascurare. In un un'epoca storica come la nostra, l'unione dei Comuni rappresenta il risparmio. Eppure, dobbiamo ricordare che per troppo tempo in Italia le scelte sono state calate dall’alto senza la partecipazione della comunità. E’ questo il sentimento che deve essere cambiato: bisogna che la politica rispetti il principio di ‘autodeterminazione dei popoli’ e insieme alla gente lavori per il bene della collettività”, questo, è quello che dirà il presidente della Provincia di Treviso, Leonardo Muraro al consiglio comunale congiunto della costituenda Federazione dei Comuni del Montebellunese che si svolgerà venerdì sera all’auditorium della Biblioteca di Montebelluna.

E sempre in merito all’unione dei comuni il presidente Muraro ricorda che “Germania e Francia, al pari del nostro Paese, presentano un elevato numero di Comuni. Nel nostro paese, 1 Comune su 4 ha meno di 1.000 abitanti, mentre in Germania tale popolazione ne conta 1 su 3, mentre in Francia quasi 3 su 4. Non dobbiamo dunque scandalizzarci per le nostre cifre. Allo stesso tempo, però, è vero che in Germania, ad esempio, il numero dei Comuni oggi è di molto inferiore, perché già a partire dagli anni ’70 hanno iniziato una riforma di razionalizzazione del numero dei Municipi e dell’esercizio delle funzioni da parte degli stessi. Un processo nel quale, in Italia, siamo molto indietro. Quindi, un’analisi va fatta! Sempre nel pieno rispetto del sentimento della collettività e dei principi di autodeterminazione dei popoli”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Aeroporto Canova, Ryanair annuncia la programmazione estiva

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento