Smerciava cocaina nel suo locale, arrestato barista cinese di 39 anni

Operazione antidroga dei carabinieri di Codognè, nel corso della notte tra mercoledì e giovedì, in un bar di Gaiarine. Sequestrati 18 grammi di polvere bianca e circa 7mila euro in contanti

La droga seguestrata dai carabinieri

Operazione antidroga, nella notte tra mercoledì e giovedì, dei carabinieri della stazione di Codognè in un bar, gestito da una famiglia cinese, di Gaiarine. Un barista 39enne è stato arrestato dai militari per spaccio: è stato sorpreso, in flagranza, a cedere una cose di cocaina ad uno dei clienti. Si tratta di un'attività che da tempo era tenuta sotto osservazione da parte dei carabinieri. Sono stati sequestrati anche 18 grammi di polvere bianca e 7mila euro, l'incasso del barista-pusher. L'indagine dei militari proseguirà ora per chiarire l'entità del giro di spaccio gestito dall'asiatico e scovare il suo canale di rifornimento.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I segni evidenti di calo glicemico

  • Il piede diabetico: cure e trattamenti

  • Vince 20mila euro al Lotto e offre il caffè a tutto il bar

  • Dramma nei bagni del McDonald's: trovato morto un 44enne, si sospetta l'overdose

  • Cosa fare a Treviso e provincia nel weekend: fiere e mercatini accendono l'autunno

  • Malore dopo lo spinello: la causa della morte non è stato il trauma cranico

Torna su
TrevisoToday è in caricamento