rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Cronaca Gaiarine

Picchiata dal figlio, scappa e si barrica in auto: salvata dai carabinieri

Notte da incubo quella di mercoledì per una 55enne che ha riportato lesioni guaribili con venti giorni di prognosi. Arrestato per maltrattamenti in famiglia un 32enne, con problemi di tossicodipendenza, che era già stato denunciato per ben due volte dalla genitrice

Da più di un anno e mezzo subiva, quasi quotidianamente, le angherie del figlio che la malmenava e la insultava, con il solo scopo di ottenere denaro per acquistare sostanze stupefacenti. Dalla notte di mercoledì l'incubo per una 55enne di origini marocchine, residente nella zona di Gaiarine, potrebbe essere arrivato al capolinea: l'ennesima aggressione da parte del figlio 32enne ha portato al suo arresto da parte dei carabinieri per il reato di maltrattamenti in famiglia. La madre, al culmine dell'ennesima aggressione, è riuscita a sfuggire alle botte del suo aguzzino barricandosi all'interno della sua auto e chiamando con lo smartphone il 112. I militari, giunti sul posto, hanno soccorso la donna, trasportandola al pronto soccorso (saranno venti i giorni di prognosi refertati), e arrestato il 32enne. Il giovane, già per ben due volte denunciato per gli stessi motivi dalla madre, è stato accompagnato in carcere a Treviso in attesa dell'udienza di convalida del fermo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Picchiata dal figlio, scappa e si barrica in auto: salvata dai carabinieri

TrevisoToday è in caricamento