Cronaca Santa Bona

Gestore di un bar minacciato a Santa Bona: intervengono i militari

Lunedì due stranieri hanno minacciato il proprietario di un noto bar. La causa sono però solo futili motivi in merito ad una comanda

TREVISO - Mancavano le salse sul piatto, scoppia il caos dentro il locale. Prima le offese e poi, qualche ora dopo, persino le minacce. Tutto è nato nel primo pomeriggio all'interno di un bar di Santa Bona, a Treviso: una madre è seduta ai tavolini del bar con i figli, ordina del cibo, ma all'arrivo della comanda non è soddisfatta di quanto ricevuto. L'accusa della signora è che al piatto della figlia manchino, ad esempio, le salse richieste e per questo inizia ad prendere a male parole il proprietario del bar il quale dal canto suo cerca di far capire alla donna che non era successo niente, che si trattava solo di un malinteso. La figlia della signora però, di circa 10 anni, in modo del tutto inaspettato comincia ad offendere il titolare. 

Sono attimi di scompiglio, con diversi clienti preoccupati per la scena di fronte ai loro occhi. Fortunatamente la situazione in breve torna apparentemente alla normalità fino a quando, verso l'orario di chiusura del bar, il marito della donna si è presentato al locale in compagnia di un amico (pare fossero entrambi stranieri). I due hanno prima iniziato a minacciare il gestore dicendogli che se non fosse stato al suo posto avrebbero distrutto il suo locale e poi si sono allontanati come se nulla fosse. Poco dopo, chiamati da alcuni clienti preoccupati, sul posto sono intervenuti i carabinieri per capire le dinamiche di quanto successo, ma nessuna denuncia è stata sporta, per un episodio che il proprietario ha fin da subito archiviato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gestore di un bar minacciato a Santa Bona: intervengono i militari

TrevisoToday è in caricamento