Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Pista da cross di Giavera del Montello, blitz della Guardia di Finanza

Simone Scarabel (M5S): "Sapevamo che, oltre ai soldi distratti alla Regione, c'era molto altro su cui far luce. Troppi controlli sono mancati perché si possa parlare di una casualità"

GIAVERA DEL MONTELLO La Guardia di Finanza entra in Comune a Giavera del Montello ed esce con faldoni e documenti: nel mirino quasi certamente la vicenda dell’area attrezzata che coincide con la pista da cross di Santi Angeli. E il Movimento 5 Stelle affila le proprie “armi”.

Il capogruppo M5S in consiglio regionale veneto, il trevigiano Simone Scarabel, segue fin dall’inizio la vicenda dell’area che il Comune ha dato in uso alla pista da cross, con risvolti che hanno portato la Regione a ritirare il contributo stanziato nel 2014 nei confronti del Municipio. Il contributo è stato ritirato perché il governo veneto non riteneva che fossero state conseguite le finalità del progetto iniziale: l’Amministrazione comunale renderà il finanziamento in rate annuali, ma il Comune ha già chiesto all’ex giunta di rifondere i danni.

Ma c’è probabilmente molto altro ancora da scoprire e la superficie è stata appena grattata: "La finanza non si muove per nulla – avverte Scarabel - sapevamo che, oltre ai soldi distratti alla Regione, c'era molto altro su cui far luce. Troppi controlli sono mancati perché si possa parlare di una casualità”.

“Abbiamo dovuto fare decine di accessi agli atti per capire quale ufficio fosse responsabile del procedimento – ammette il consigliere regionale – in ogni caso le sentenze, se ci saranno, saranno fatte dalla magistratura. Ma io, con il prezioso contributo del gruppo di Giavera, ho fatto la mia parte. Sono anche arrivato al punto di dire basta, perché mi sembrava impossibile che servissero ancora documenti, con tutti quelli che avevamo, ma queste pratiche vanno così. L’importante è che i risultati stanno arrivando. Ci è voluto del tempo, ma ci siamo quasi". “Sarebbe inoltre interessante – conclude Scarabel – sentire cosa ha da dire in merito Laura Puppato, che al tempo in cui si sono verificati i fatti era presidente dell’intesa programmatica d’area Montello-Sile-Piave in qualità di sindaco di Montebelluna”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pista da cross di Giavera del Montello, blitz della Guardia di Finanza

TrevisoToday è in caricamento