Scomparsa da tre giorni: Giorgia ritrovata a Napoli nella notte

La 19enne era stata vista per l'ultima volta venerdì scorso a Treviso. Lunedì notte è stata trovata, poco prima dell'una, in un parco pubblico del capoluogo, vicino la stazione

In foto una sorridente Giorgia Cagnan

Sospiro di sollievo per la famiglia di Giorgia Cagnan. La 19enne scomparsa venerdì scorso da Treviso è stata ritrovata nella notte di lunedì 17 febbraio poco prima dell'una in un parco nei pressi della stazione di Napoli.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Come riportato da "La Tribuna di Treviso" a confermare la notizia sarebbe stata proprio la mamma della giovane, Sabrina Sbeghen. La 19enne sarebbe in buone condizioni di salute e, al momento, si trova in Questura a Napoli dove nel pomeriggio verrà raggiunta dai genitori. Nel giorno di San Valentino, venerdì 14 febbraio, le telecamere della stazione delle corriere di Treviso l'avevano ripresa in buona salute. Dai controlli della Polizia era emerso che la giovane, sprovvista di telefono cellulare, aveva comprato un biglietto della corriera per Napoli nell'edicola della stazione. Biglietto che era stato regolarmente obliterato a dimostrazione del fatto che la giovane aveva lasciato Treviso. Da quel momento in poi le ricerche si sono spostate dalla Marca a Napoli e, nella notte appena trascorsa, la ragazzina è stata ritrovata dalle forze dell'ordine in un parco pubblico poco distante dalla stazione dei treni. Per la famiglia di Giorgia è la fine di un incubo. Nel pomeriggio, dopo tre giorni di pura angoscia, potranno tornare ad abbracciare la figlia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus nella Marca: ecco la mappa del contagio comune per comune

  • Famiglia Zoppas in lutto: morto a soli 55 anni il noto manager Marco Colognese

  • Coronavirus: ancora in aumento il numero dei contagi nella Marca

  • «Prima smaltite ferie e permessi». Negata la cassa integrazione al Solnidò di Villorba

  • Coronavirus, oltre 10mila contagi in Veneto: cinque morti nella Marca

  • Scopre agricoltore che sversa liquami nel fosso: viene preso a martellate

Torna su
TrevisoToday è in caricamento