Cronaca Centro / Via Roma

Ancora violenza in centro città: due 16enni vengono alle mani nel pomeriggio

Entrambe le ragazzine sono state identificate ed ora verranno convocati in Comando i rispettivi genitori. Per il resto, un sabato abbastanza tranquillo rispetto alle preoccupazioni della vigilia

E' di due amiche 16enni di Maserada sul Piave venute alle mani, e per questo identificate dalla polizia locale di Treviso (come anche altri 180 ragazzi), il bilancio dei controlli avvenuti oggi pomeriggio in centro a Treviso. Da una settimana, infatti, circolava sui social network il tam tam degli studenti che invitavano i giovani trevigiani a recarsi in centro per delle zuffe organizzate che avrebbero, nei piani, dovuto replicare le risse dello scorso weekend. Fortunatamente, però, gli appelli di Prefetto e sindaco hanno avuto effetto, tanto che nel pomeriggio la situazione in centro città è stata tutto sommato tranquilla nonostante circa 400 studenti per le strade, quasi tutti da fuori comune, di cui una solo una settantina verso il Duomo. Solo queste due ragazzine (di cui una di origine marocchina), verso le 17 in via Roma, hanno deciso di impegnare maggiormente gli agenti che sono dovuti intervenire per separarle e riportarle così a più miti consigli dopo che entrambe si sono picchiate per motivi personali, tanto che sono stati convocati in Comando i rispettivi genitori per capire con loro quanto successo. In ogni caso, grazie all'operato congiunto di polizia locale (anche in borghese), polizia di stato, carabinieri e guardia di finanza, nessun altro episodio degno di nota è stato attenzionato.

"Il bilancio di oggi è sostanzialmente positivo - afferma Andrea Gallo, Comandante della polizia locale di Treviso - C'era molta preoccupazione per una arrivo di massa di ragazzi violenti in città ma tutto è filato liscio. Dispiace però per un genitore che, dopo aver saputo che la figlia era stata identificata per alcuni comportamenti esagitati, ha chiamato in Comando per avere lumi, paventando un abuso d'ufficio da parte degli agenti. E' triste, dunque, che queste persone abbiano dei pregiudizi sulle forze dell'ordine tanto da difendere a oltranza i propri figli".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ancora violenza in centro città: due 16enni vengono alle mani nel pomeriggio

TrevisoToday è in caricamento