L'anima zingara della musica a Suoni di Marca 2017: arrivano i Gipsy King

I Re della musica gitana sbarcano sul palco trevigiano di Suoni di Marca Festival nella serata del 5 agosto con il loro inconfondibile ritmo della "festa"

TREVISO Un’unica ed irresistibile miscela di flamenco, di lingua spagnola dall’inconfondibile ritmo della “festa”, animata di passione, di sensualità che diventa espressione di allegria, di sentimento, di vita e di arte: la musica dei Gipsy Kings irrompe sul palco di Suoni di Marca Festival nella serata del 5 agosto. Paul “Pablo” Reyes, storico fondatore e leader dei Gipsy Kings, approda sulle storiche mura della città di Treviso con la sua formazione, Gipsy King’s Legend Family. Un omaggio alla travolgente energia dei brani firmati dalle due famiglie Reyes e Baliardo, i quali sono stati i fondatori dei Gipsy Kings, gitani veraci spagnoli impiantati nella ragione francese, di cui la definizione “Family” si intende come il sinonimo dell’Eredità. Uno stile inconfondibile fatto di note coinvolgenti, che negli anni ha fatto ballare tutte le generazioni. I loro live trasformano ogni loro concerto in un vero Ciclone gitano.

Una band che da sempre suona con passione e con un’eccellente tecnica esecutiva, riportando in vita la forza e la magia della musica gitana. Una forza che si tramanda di padre in figlio e che carica questo genere di emozioni sempre nuove, celebrando un omaggio alla tradizione e al folklore. Considerati ancora oggi uno dei gruppi francesi di maggior successo di sempre, i Gipsy Kings nel corso degli anni hanno gettato le basi per un nuovo genere musicale; come affermano essi stessi: “La rumba gitana è un linguaggio, un umore, è un nostro modo di sentire ed esprimerci… inspiegabile a parole”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sarà quindi un concerto d’impatto, emozionante e all’insegna della rumba gitana, scandita dal ritmo serrato delle chitarre acustiche unito con il battito delle mani e dei piedi dall’irresistibile stile gipsy. La prima musica europea cantata in spagnolo che ha trionfato sui mercati di tutto il mondo. Le loro indimenticabili hit come “Bamboléo”, “Djobi Djoba”, “La Quiero”, “Hotel California” “Un amor “fino a “A mi manera”, straordinaria rivisitazione flamenca di “My way” sono ancora eseguite e ballate in ogni angolo del pianeta, una musica con un fascino del tutto particolare, dovuto essenzialmente al fatto di essere una cultura etnica, una tradizione gitana partorita all' interno dell'occidente, nel cuore dell'Europa, il che ce la rende incredibilmente vicina. Un sabato, all’insegna dei ritmi caldi ed energici per Suoni di Marca: la manifestazione che dal 20 luglio al 6 agosto porta nella città di Treviso tanta buona musica, sempre ad ingresso gratuito tutte le sere. Tra gli artisti in programma già annunciati: Lacuna Coil, The Strumbellas, Alpha Blondy, Zen Circus e Teresa de Sio con James Senese & Napoli Centrale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto frontale nella notte, muore allenatore del Ponzano amatori

  • Adriano Panatta sposa a 70 anni l'avvocato trevigiano Anna Bonamigo

  • Elezioni in Veneto: guida al voto per Referendum, Regionali e Amministrative

  • Omicidio di Willy, l'autore del post razzista è uno studente trevigiano

  • Un caso di Covid-19 all'asilo, in quarantena tre classi e una maestra

  • Truccavano gli esami di guida, autoscuola trevigiana nella bufera

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento