menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I canguri in questione

I canguri in questione

Dal macello tedesco all'erba della Marca: i forestali sequestrano quattro "canguri"

La vicenda, protagonista anche di un servizio di Striscia la Notizia, riguarda una piccola fattoria a Godega di Sant'Urbano. I cangurini, secondo la legge, sarebbero infatti pericolosi

GODEGA DI SANT'URBANO Quattro cangurini sequestrati dai forestali a Godega di Sant'Urbano nei giorni scorsi. Non è uno scherzo, ma realmente quanto ha dovuto subire Gary Del Puppo, imprenditore nel settore dei gelati in Germania e proprietario di una piccola fattoria a Godega dove vivono in simbiosi alpaca, pavoni, asini, caprette, anatre, conigli e persino quattro Bennet Wallaby, ossia una piccola specie di canguro australiano. 

Secondo la legge italiana infatti, come riporta "la Tribuna", i canguri sarebbero considerati animali pericolosi per la salute e l'incolumità pubblica tanto da costringere i forestali ad un sequestro immediato dopo una segnalazione anonima. I quattro wallabies però per il momento rimangono nella fattoria, anche perchè è da poco nato un piccolo, ma ancora non si sa che futuro potrebbero avere. I proprietari, che anni fa li avevano salvati dal macello in Germania, hanno difatti paura possano essere magari trasferiti in uno zoo nonostante siano stati allevati in completa cattività. Per ora pagheranno quindi la sanzione comminata, ma sperano comunque di poter trovare un accordo con le forze dell'ordine e le istituzioni per continuare a prendersi cura dei loro marsupiali.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Zaia: «Veneto rischia di tornare in zona arancione»

Alimentazione

Dinner cancelling la dieta di Fiorello: come funziona

Aziende

Migliori parrucchieri d'Italia: ecco i trevigiani al top

social

Le voci più belle del Festival di Sanremo sono venete

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento