rotate-mobile
Cronaca Miane

Festa dei marroni, gomme tagliate nel parcheggio: «Aumenteremo i controlli»

Lo scorso fine settimana alcuni automobilisti arrivati a Combai per l'inaugurazione dell'evento si sono trovati gli pneumatici tagliati. Segnalazioni sui social, la Pro Loco prende provvedimenti

Danni alle auto in sosta nel primo weekend della storica "Festa dei marroni" a Combai. L'evento, giunto quest'anno alla sua 77esima edizione, ha riscosso un grandissimo successo di pubblico nel suo primo fine settimana dal 15 al 17 ottobre.

Peccato che, domenica scorsa, alcuni visitatori si siano lamentati su Facebook e in diversi gruppi WhatsApp per uno spiacevole inconveniente scoperto una volta tornati alle loro auto. «Bellissima manifestazione, peccato che nel parcheggio allestito dalla Protezione civile, da cui partivano i bus navetta, molti veicoli siano stati presi di mira dai vandali che hanno forato gli pneumatici delle auto in sosta» scrive una visitatrice su Facebook. E non è la sola: «Bellissima festa, ma anch'io ho subito danni alla macchina. Peccato, ero arrivata da Vicenza: un gran bel disagio». La Pro Loco di Combai dichiara di non aver ricevuto segnalazioni di gomme tagliate da visitatori che si sono presentati di persona denunciando quanto accaduto. Solo lamentele sui social. Anche i carabinieri dichiarano di non aver ricevuto denunce in merito eppure sono in molti a lamentare sui social il taglio degli pneumatici: «Portare soldi alla manifestazione e poi trovarsi gli pneumatici bucati con disagi per rientrare a Vicenza, Treviso e in altre località. Senza contare che per le sostituzioni delle gomme ci sono stati chiesti 250 euro. Di certo non verrò mai più» conclude una visitatrice. La Pro Loco di Combai ha risposto alle segnalazioni arrivate sui social assicurando che per il secondo weekend in arrivo, dal 22 al 24 ottobre, la sorveglianza nei parcheggi sarà aumentata.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Festa dei marroni, gomme tagliate nel parcheggio: «Aumenteremo i controlli»

TrevisoToday è in caricamento