Cronaca

Grigoletto incontra le associazioni d’arma dopo i fatti di via Tasso

Il vicesindaco a Ca' Sugana: "La ditta incaricata dei lavori sistemerà i piccoli danneggiamenti ai monumenti e risarcirà i danni arrecati"

L'incontro sulla questione

TREVISO Dopo la vicenda della realizzazione dell’area di sgambatura per cani in via Tasso, adiacente al sito in cui si trovano i monumenti ai caduti, il vicesindaco Roberto Grigoletto ha incontrato nella giornata di martedì il Presidente dell’ANGET Enzo Granello e il Presidente dei Fanti d’Italia sezione di Treviso Carmelo Raccuia ai quali ha espresso il proprio rammarico per come la ditta che ha ricevuto l’appalto per i lavori ha realizzato l’intervento e per la mancanza di coinvolgimento delle associazioni d’arma che viceversa l’amministrazione auspicava.

Ai presidenti dei due sodalizi il vicesindaco ha assicurato che la ditta provvederà al risarcimento dei danni e che, oltre a sistemare i piccoli danneggiamenti avvenuti nel corso dello spostamento ai cippi ai caduti, si potrà valutare insieme a loro una integrazione del progetto di revisione dell’area. I due Presidenti hanno inoltre dato disponibilità al vicesindaco a collaborare alla tutela e salvaguardia degli altri monumenti storici presenti in città e per questo si ritroveranno nuovamente a settembre: “Ringrazio le associazioni d’arma per la loro disponibilità – ha dichiarato Grigoletto – la memoria è un bene di tutti che dobbiamo conservare; fa molto piacere aver ricevuto dai presidenti delle associazioni la disponibilità a lavorare con il Comune per rendere sempre più bella la nostra città”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Grigoletto incontra le associazioni d’arma dopo i fatti di via Tasso

TrevisoToday è in caricamento