Si è costituito il gruppo giovani di Confcooperative Treviso e Belluno

E' nato ufficialmente il gruppo che mette in rete i cooperatori under 35 delle due province venete, provenienti da diversi settori

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

TREVISO - E' nato ufficialmente il Gruppo Giovani di Confcooperative Treviso e Belluno, che mette in rete i cooperatori under 35 delle due province venete, provenienti da diversi settori della cooperazione: agricola, sociale, del credito e del consumo. Hanno "tenuto a battesimo" l'iniziativa, in occasione di un evento che si è tenuto il 16 aprile scorso a Vittorio Veneto, Valerio Cescon (presidente di Confcooperative Treviso) e Luigi Berzacola (Gruppo Giovani Confcooperative del Veneto), insieme a tanti altri presidenti di imprese cooperative.

La prima attività di questo nuovo gruppo sarà un percorso formativo che comincerà a maggio prossimo e verterà sui temi legati al sistema cooperativo, partendo da quelli più tecnici (la forma d'impresa, il bilancio, la finanza), per arrivare a tematiche di grande attualità come la comunicazione, il marketing e l'innovazione applicati al no profit e alla trasformazione agroalimentare.

"Il Gruppo Giovani di Treviso e Belluno nasce con l'obiettivo di intensificare la formazione e le relazioni virtuose fra i cooperatori delle nuove generazioni, - ha commentato il presidente Cescon - ponendo le basi per una nuova classe dirigente. Il mondo delle cooperative raggruppa ed aggrega tanti piccoli soci che, messi assieme, hanno una forza ed un peso di assoluta rilevanza. Negli anni il mondo cooperativo ha accresciuto le proprie capacità gestionali ed imprenditoriali, senza perdere di vista i valori fondativi (quali la solidarietà, l'onestà, la trasparenza, l'impegno, la passione, la competenza), aspetti che oggi varrebbe la pena riscoprire e valorizzare, poiché rappresentano davvero il nostro plus. Infine, la costituzione di un Gruppo Giovani all'interno della nostra associazione è sintomo dell'attitudine al rinnovamento e all'innovazione continua che ci caratterizza".

A rappresentare il Gruppo Giovani di Treviso ci sono Giorgio Gallina e Carlo Feletto; per il Gruppo Giovani Belluno Nicola De Min e Marco Slongo. Si respira molto entusiasmo intorno a questa iniziativa, che per la prima volta mette insieme e "mescola" fra loro esperienze diverse - per territorio, ma anche per settore di appartenenza - puntando ad un profilo manageriale alto, per rafforzare e sviluppare il sistema cooperativo locale.

"Il fatto che giovani, impegnati in settori diversi, si uniscano ed investano tempo ed energie nella realizzazione di un progetto comune, - spiegano dall'associazione - dà l'idea della forza che il sistema cooperativo sta dimostrando in questo particolare momento dello sviluppo economico del Paese. Un progetto che vuole essere, nel suo obiettivo di lungo termine, non solo qualificante dal punto di vista delle competenze trasmesse ai partecipanti, ma anche volano di idee e progetti nuovi ed innovativi, calati e adattati alla situazione attuale e al nostro contesto territoriale."

Torna su
TrevisoToday è in caricamento