menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Guardia giurata presta la pistola a due ragazze ubriache: denunciato

L'episodio risale a venerdì scorso, 19 aprile. Un vigilante trevigiano rischia ora la licenza per aver lasciato la pistola d'ordinanza e i proiettili a due giovani conosciute in un bar

Una serata di eccessi e una grave leggerezza professionale rischiano di costare davvero molto a una guardia giurata trevigiana, denunciata per aver prestato la sua pistola d'ordinanza a due giovani dominicane conosciute in un bar di Pordenone la sera del Venerdì Santo.

Come riportato da "La Tribuna di Treviso" l'uomo si sarebbe presentato alle due ragazze come un cacciatore e, dentro al locale, avrebbe tirato fuori la sua pistola d'ordinanza facendola toccare alle giovani e regalando a una di loro anche un proiettile calibro 40 Smith & Wesson. A quel punto le due giovani straniere, dopo aver bevuto birre e shot di whisky, si sono spostate in un altro locale dove hanno continuato a bere altri “shottini” di vodka. A quel punto la ventisettenne dominicana è crollata al suolo per il troppo alcol. Sul posto è stato necessario l'intervento del 118. La ragazza, dopo essersi ripresa, ha consegnato a uno dei medici la cartuccia che il vigilante trevigiano le aveva regalato. Da quella segnalazione sono partite le indagini che hanno incastrato la guardia giurata, denunciata per violazione in materia di armi. Spetterà ora alla Questura di Treviso valutare se ritirare o meno la licenza del porto d'armi alla guardia. I due locali di Pordenone che hanno continuato a somministrare l'alcol alle due giovani sono stati chiusi e sospesi per i prossimi 30 giorni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Casa

Ammoniaca vs Candeggina: chi uccide meglio i germi?

social

Tre pasticcerie trevigiane in sfida a Cake Star

Attualità

Roncade: messo in vendita il centro commerciale Arsenale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Meteo

    Caldo anomalo nella Marca: «Da sabato temperature in calo»

  • Aziende

    «Positiva la scelta di istituire un ministero per la disabilità»

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento