rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Cronaca Roncade

Morto a 73 anni "Memo" Zamuner, storico arbitro di calcio della Marca

Ex dipendente della azienda archiutti di Olmi, Guglielmo aveva dedicato la sua vita al calcio sia come giocatore che come allenatore delle giovanili di società del territorio

La città di Roncade piange Guglielmo Zamuner, storico arbitro di calcio della Marca trevigiana che si è spento a soli 73 anni in un letto d’ospedale, dopo una vita passata sui campi da calcio. “Memo” (così lo chiamavano gli amici) è venuto a mancare verso le ore 2 della notte di lunedì all’ospedale Ca’ Foncello di Treviso dove era ricoverato da circa una settimana a causa di una leucemia improvvisa. Nella notte tra domenica e lunedì, però, una fatale emorragia cerebrale se lo è portato via per sempre. Pensionato da circa 20 anni ed ex magazziniere per la storica azienda Archiutti di Olmi di San Biagio di Callalta, Zamuner era un grande appassionato di calcio e di ballo. Fervente tifoso del Milan, Memo fin da giovane aveva calcato i campi del trevigiano sia come giocatore che come allenatore di diverse squadre della zona, soprattutto il San Cipriano ed il Roncade, con le quali collaborava per aiutare a far crescere in primis gli atleti più piccoli.

«Mio padre era una persona buona, gentile e sempre disponibile con tutti – lo ricorda emozionato il figlio Carlo Alberto – Non era di tante parole, ma appena qualcuno aveva bisogno di un aiuto lui era lì pronto a darlo. Inoltre, è proprio da lui che ho preso la passione per il pallone, anche grazie al fatto che da piccolo veniva tutte le domeniche a vedermi giocare. Mi mancherà». Tra i primi a stringersi intorno alla famiglia in questo momento di sofferenza la società di calcio La Ronca Asd: «Vogliamo ricordare con tanto affetto Guglielmo Zamuner, per tutti Memo. Zio della nostra segretaria Fabiola Zamuner, è stato per noi un grande amico e arbitro. Sempre disponibile, non si limitava a fischiare ma insegnava ai più piccoli il fair play in campo. Grazie per tutto!».

Ultimo di quattro fratelli, Guglielmo raggiunge così le sorelle Sandra e Redenta, scomparse rispettivamente nel 2021 e ad inizio 2021. Memo, divorziato da tempo, lascia così nel dolore il figlio Carlo Alberto, la nuora Paola, la nipotina Alice, la compagna Mara con le figlie Luana con Agostino e Viviana con Ennio, i nipoti Stefano, Antonio, Maria ed Asia, il fratello Mario e tanti amici. Le esequie si terranno nella giornata di venerdì 22 ottobre, ad ore 15.30 nella Chiesa Arcipretale di Roncade. Il corteo funebre partirà dal Ca’ Foncello alle 15 per poi proseguire verso il cimitero di San Cipriano (dove viveva) dopo la messa in sua memoria, mentre il Santo Rosario verrà recitato giovedì alle 18. Per l’occasione la famiglia non chiede fiori, ma eventuali offerte verranno devolute all’AIL.

14168649-153c-45ab-a25c-391c4940631c-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morto a 73 anni "Memo" Zamuner, storico arbitro di calcio della Marca

TrevisoToday è in caricamento