rotate-mobile
Martedì, 31 Gennaio 2023
Cronaca

Nuove guide alla CNA: Italo Gardin agli Elettrici, Francesco Pilotto ai Termoidraulici

I due mestieri, che contano assieme circa milleducento imprese imprese artigiane in provincia di Treviso, hanno eletto i nuovi portavoce e organismi direttivi per i prossimi quattro anni

TREVISO Due mestieri cardine del comparto casa hanno eletto, nei giorni scorsi, i loro portavoce e organismi direttivi. A guidare CNA Elettrici, nei prossimi quattro anni, sarà l’ing. Italo Gardin, 55 anni, titolare della ditta Susin & C. srl di Caerano San Marco, mentre CNA Termoidraulici ha puntato sull’ing. Francesco Pilotto, 35 anni, titolare della Tecnoimpianti con sede a San Zenone degli Ezzelini. I due mestieri rappresentano, insieme, circa mille 200 imprese artigiane in provincia di Treviso.

«Uno dei tanti problemi della categoria oggi è che i grossisti non si accontentano più di vendere il materiale ma cercano di bypassare l’installatore fornendo il servizio direttamente al cliente e facendo diventare l’installatore un semplice fornitore di manodopera – la stessa cosa fanno anche grandi fornitori di energia elettrica con l’offerta di pannelli solari e /o macchine, spiega l’ing. Italo Gardin portavoce di CNA Elettrici -. Ma c’è anche il fenomeno del cliente che va a comprare i materiali – addirittura caldaie, pompe di calore…! - direttamente nei grandi magazzini, che magari non hanno nemmeno le certificazioni per venderle, cercando poi chi gliela installa. Anche nel nostro settore, dunque, il mercato è cambiato e si è fatto più complesso, alterato da concorrenza sleale, lavoro nero e dopolavorismo. Come una ditta seria può combattere queste distorsioni? Stando al passo con i tempi e puntando su innovazione e professionalità: ad esempio proponendo al mercato impianti elettrici con soluzioni di domotica e proponendo al cliente pacchetti con la manutenzione e l’assistenza degli impianti. Gli elettricisti tirano i fili, e quindi i “neuroni” di tutti gli impianti. Dobbiamo solo essere coscienti del nostro valore».

Le sfide che ha davanti il settore della termoidraulica avranno anche importanti ricadute sociali. «C’è il tema dell’efficienza e del risparmio energetico che ormai tocca tutti – afferma l’ing. Francesco Pilotto, portavoce di CNA Termoidraulici -. Le normative europee e italiane spingono verso il consumo zero, e chi produce e installa impianti termoidraulici ha un ruolo importantissimo in questo cambiamento, anche culturale. La tecnologia offre oggi soluzioni eccezionali sotto il profilo ambientale e del contenimento dei consumi: è una sfida che dobbiamo cogliere noi professionisti ma che deve cogliere anche il consumatore: efficientare i propri impianti domestici o industriali ha ricadute sociali importanti in termini di lotta all’inquinamento e vivibilità sociale oltre che risparmio economico ed efficienza del sistema.»

La sfida degli edifici nuovi e ristrutturati a consumo zero si può vincere solo se gli operatori e i progettisti capiscono che premia lavorare in squadra, allineati con lo stesso approccio e sullo stesso obiettivo. Un gioco di squadra che, quando funziona premia, come testimonia il progetto “Efficienza a Km0 fra operatori del settore,  associazioni di categoria, banche locali, il maggiore operatore locale nella fornitura di gas e le organizzazioni sindacali che ha come obbiettivo l’efficientamento energetico del nostro patrimonio edilizio, il risparmio di cittadini e imprese e la messa in sicurezza degli stessi edifici.

La formazione continua è naturalmente l’asset principale di entrambi i mestieri che, tra patentini, certificazioni, dichiarazioni di conformità, etc., hanno una serie di incombenze burocratiche e responsabilità civili di non poco conto. Nei prossimi mesi partiranno in CNA nuovi corsi per dare alle ditte una solida preparazione su questo fronte. Sul fronte “consumo zero”, invece, si terrà nei prossimi mesi un ciclo di formazione in aula più visite guidate in aziende leader del settore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuove guide alla CNA: Italo Gardin agli Elettrici, Francesco Pilotto ai Termoidraulici

TrevisoToday è in caricamento