menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Giovani hacker attaccano il sito Invalsi, tre ragazzini denunciati

La polizia postale ha identificato tre ragazzi, due dei quali minorenni, residenti a Treviso, Udine e Genova. Uno si era anche firmato

TREVISO — Si sono introdotti nel sistema informatico dell’Invalsi prima piazzando in home page un’immagine pornografica e poi tentando di acquisire dati relativi all’esame di terza media. Tre giovani hacker, uno dei quali residente in provincia di Treviso, un 16enne di Vittorio Veneto, sono stati denunciati dalla polizia postale per accesso abusivo a sistema informatico e danneggiamento di informazioni dati e programmi informatici.

Nell’ambito dell’operazione denominata “Safe test” gli agenti sono riusciti a individuare i responsabili dell’hackeraggio denunciato dallo stesso personale dell’Istituto di valutazione. Nessuna conseguenza, comunque, sull’esame che si è regolarmente svolto in tutta Italia proprio grazie alla conclusione dell'indagine.

I ragazzi, due dei quali sarebbero minorenni, non hanno fatto i conti con la possibilità di essere rintracciati. Gli investigatori sono riusciti a isolare gli indirizzi IP per identificare i tre giovani hacker. Subito dopo sono scattate le perquisizioni domiciliari a Treviso, Udine e Genova. Un trio di hacker molto abili. Uno in particolare, denominato “Ulixes”, si è addirittura firmato per rivendicare la paternità dell’attacco.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento