Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Home Festival: oltre alla musica c'è di più: circo, skate e luna park

Non solo musica, in Dogana ci si diverte tra la rampa per skaters e le giostre. Ultima conferma: il gruppo di buskers-giocolieri itineranti.

TREVISO Un’area dedicata allo skate, ma anche un campo per gli amanti del “bubble soccer” e l’intrattenimento circense. E poi un’area luna park completamente rinnovata. Manca poco all’Home Festival e le novità continuano ad arrivare. Come l’allestimento di un’area di intrattenimento sportivo e circense: “Un progetto – spiega l’organizzatore Amedeo Lombardi – che ha veicolato la comunicazione dell’interno festival che si è proposto con il claim «Because we need to keep on wondering» unito all’immagine di un giocoliere colorato, per rappresentare tutta la giocosità dell’evento.

Nei quattro giorni del festival nell’ex Dogana ci saranno le esibizioni di Lex Serafo, notissimo nell’ambiente della movida notturna e ospite delle maggiori discoteche del Nordest. Delizierà bambini (e adulti) camminando sui trampoli, esibendosi in trucchi di magia e da sputafuoco, uno spettacolo per gli occhi. Sarà lui il volto più noto di un team di circensi che trasformerà le strade dell’Home Festival in una sorta di mini-buskers festival itinerante.

Novità anche per gli amanti degli skate: sarà allestita una rampa delle dimensioni di otto metri per sei, alta circa un metro, dove sarà possibile realizzare ogni tipo di evoluzione. Un’area pensata e gestita dal Flame Shop di Castelfranco Veneto, aperta a tutti, ma che porterà “a casa” anche dei professionisti del settore che entusiasmeranno i presenti con le loro evoluzioni mozzafiato.

Ma non basta. Per gli amanti del “bubble soccer” sarà allestito un campo da 15 metri per 15 nel quale si potrà giocare l’entusiasmante sport che sta spopolando in mezzo mondo: una partita a calcio normale, solo che al posto delle divise i giocatori sono inglobati in una enorme bolla di plastica e nei contrasti, semplicemente, rimbalzano tra di loro.

 “Abbiamo siglato anche un accordo per rinnovare l’area luna park”, chiude Luca Pietro Boso, responsabile logistico dell’Home Festival. “Su una superficie di 1.200 metri quadri (30 per 40 metri) troveranno ospitalità mezza dozzina di giostre. Dal pallone gonfiabile dal quale è possibile buttarsi e rimbalzare al tornado, il braccio meccanico che ti solleva in alto e ti fa roteare, fino al semplice tiro a segno coi fucili a pallini che mirano ai barattoli, alla porta dove tirare i calci di rigore, al toro meccanico, alle reti elastiche e alla piscina con rulli gonfiabili. Divertimento assicurato per chi ama l’adrenalina, ma anche per i più piccoli”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Home Festival: oltre alla musica c'è di più: circo, skate e luna park

TrevisoToday è in caricamento