menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Al centro il founder dell'Home Festival Amedeo Lombardi

Al centro il founder dell'Home Festival Amedeo Lombardi

Rock volano per il turismo: l'Home Festival sale in cattedra al master Ciset-Ca' Foscari

Gli organizzatori della kermesse trevigiana in classe con i ragazzi del Master in Economia e Gestione del Turismo: "Un euro investito in organizzazione di un evento vale fino a 15 euro di spesa per visitatore"

TREVISO Il binomio evento rock e turismo come asset economico e culturale. Per questo gli organizzatori dell’Home Festival di Treviso sono saliti in cattedra al Master in Economia e Gestione del Turismo di Ciset-Ca’ Foscari.  Amedeo Lombardi, fondatore e direttore generale del Festival e Giulio D'Angelo, responsabile dei progetti speciali e delle relazioni internazionali hanno fornito i numeri e le esperienze delle grandi manifestazioni musicali in Europa; naturalmente l'attenzione si è poi focalizzata sui dati dell'Home Festival e su come un'organizzazione del genere abbia bisogno di figure professionali sempre più specializzate per sviluppare i suoi progetti.

Secondo i dati delle ricerche elaborate da Ciset, per ogni euro investito nell’organizzazione di un evento culturale, il territorio riesce a guadagnare da dieci a quindici euro di spesa dei visitatori, e almeno cinque rimangono come ricaduta locale. Il turismo artistico e musicale, insomma, è un volano formidabile per la crescita di un territorio. Almeno il 20% di chi arriva in zona per partecipare agli eventi culturali torna negli anni successivi. Gli eventi hanno la capacità di coinvolgere diversi settori. Il 70% della spesa del turista viene impegnata nella ristorazione e nella ricettività, 17% però va alle attività di commercio e artigianato e l’8% ad attività ricreative di vario tipo. L’evento diventa, appunto, un volano economico.

Il settore dei servizi e del turismo richiede sempre più figure specializzate e sviluppo di nuove professionalità e il Master in Economia e Gestione del Turismo di Ciset- Ca' Foscari cerca di rispondere proprio a queste esigenze. L'incontro fra gli allievi del corso e i dirigenti di aziende del settore è parte rilevante della formazione e l'incontro del 13 marzo ha mostrato un caso esemplare di economia della cultura. L'Home Festival di Treviso è un esempio di come un grosso evento artistico può avere ricadute economiche significative per l'economia del territorio.

L'interesse degli allievi è stato davvero alto tanto che non è da escludere che fra loro qualcuno possa frequentare uno stage di formazione proprio negli uffici della kermesse trevigiana. In più, sono allo studio ulteriori momenti di cooperazione fra Ciset e Home Festival. Questa convergenza di domanda e offerta è una evidenza di come una nuova idea di economia della cultura e del turismo può determinare lavoro, reddito, impatto sul territorio sano e qualificante.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Malore dopo la vaccinazione, 57enne ricoverato in ospedale

Giardino

Balconi fioriti: scopri le piante più scenografiche, i migliori vivai

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento