rotate-mobile
Cronaca Vicolo della Serenissima

Home Rock Festival 2012: stimate 15mila persone a serata

E' stata stimata un'affluenza di 15mila persone a serata nei primi due giorni dell'Home Rock Festival 2012. E venerdì sera arrivano i big: Teatro degli Orrori e Afterhours

Si aprono alle 14, oggi, i cancelli dell'Home Rock Festival in zona Dogana a Treviso. Dopo l'inaspettato successo delle prime due serate, oggi si entra nel vivo della manifestazione, con l'arrivo dei "big".

Dopo i live di Roy Paci e Aretuska e Africa Unite, venerdì sera, sul main stage saliranno Teatro degli Orrori e Afterhours e domani sera i Subsonica, attesi dallo scorso anno, quando un violento nubifragio fece saltare il loro spettacolo.

Gli organizzatori del festival gratuito più grande d'Italia sono soddisfatti: giovedì e venerdì i conta-persone all'ingresso dell'area hanno stimato un'affluenza di circa 15mila visitatori a serata. E non solo di giovani e giovanissimi, ma anche di "adulti", con un buon livello di gradimento anche per quanto riguarda le attività collaterali, come le giostre gonfiabili per i bambini.

E proprio sulla partecipazione di famiglie e bambini puntano gli organizzatori per le giornate di oggi e domani. Dalle ore 14 saranno a disposizione dei più piccoli, per farli divertire, scivoli, castelli, tunnel gonfiabili e il painball, mentre i più grandi potranno assistere agli show di gruppi e associazioni: box, flamenco, esibizioni di solitsti di chitarra e street dance.

Il consiglio di Amedeo Lombardi, proprietario dell'Home Rock Bar e organizzatore del Festival, è quello di "venire in bicicletta o in moto, appoggiandosi alla stazione dei treni per il cambio. e per chi non può, arrivare presto, prima dell 20. Dopo quell'ora - come accaduto giovedì e venerdì - inevitabilmente ci sarà da rimanere incolonnati".

IL PROGRAMMA DEL FESTIVAL


Home Rock Festival 2012: Africa Unite e Roy Paci & Aretuska

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Home Rock Festival 2012: stimate 15mila persone a serata

TrevisoToday è in caricamento