rotate-mobile
Cronaca

Imprenditore in fuga sulla Jaguar, per poco non investe i carabinieri

Un impresario trevigiano in vacanza a Cortina d'Ampezzo è stato fermato ma si è dato alla fuga, dimenticando di avere consegnato un documento

Guidava a fari spenti per le vie del centro di Cortina d’Ampezzo a bordo della sua Jaguar e, non appena ha visto i carabinieri, è fuggito. A conquistare una denuncia per guida in stato di ebbrezza e resistenza a pubblico ufficiale è un imprenditore trevigiano, fermato dai militari del Nucleo Operativo per un controllo stradale. Questi avrebbero richiesto l’intervento di alcuni colleghi munito di etilometro, notando lo stato di ubriachezza dell’imprenditore ma, inaspettatamente, ha messo in moto l’auto ed è sfrecciato, rischiando di investire uno di loro, piazzatosi davanti al veicolo per impedirne la fuga.

TREVIGIANO A CAORLE AGGREDISCE CARABINIERI

L’uomo è poi andato a casa, era notte fonda di domenica, probabilmente pensando di averla scampata, ma dimenticando che i carabinieri avevano un documento di identità e la carta di circolazione. E così l’imprenditore ha ricevuto l’indomani la visita dei militari che l’hanno accompagnato in caserma denunciandolo. Ora rischia la sospensione della patente da sei mesi a due anni e il carcere da sei mesi a cinque anni. 

UBRIACO FA INCIDENTE MA PORTA VIA LA TARGA SBAGLIATA

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Imprenditore in fuga sulla Jaguar, per poco non investe i carabinieri

TrevisoToday è in caricamento