rotate-mobile
Cronaca Montebelluna

Migliaia di foto e video pedopornografici, imprenditore denunciato

Nei guai un 48enne residente nel Montebellunese, padre di famiglia e figlio del titolare di una grossa azienda del settore edilizio. Rischia una pena di oltre tre anni di carcere

Un imprenditore padre di famiglia, residente tra Montebelluna e la zona del Montello, è finito sotto indagine per detenzione di materiale pedopornografico dopo che gli agenti della Polizia postale hanno trovato in un telefono di sua proprietà 300 file tra foto e video di bambini in atteggiamenti sessuali in presenza di adulti. Da un ulteriore controllo però, negli altri dispositivi di proprietà dell'imprenditore, 48enne, sono state trovate altre 800 foto pedoporno. Materiale per cui l'uomo ha rischiato l'arresto immediato.

Come riportato da "La Tribuna di Treviso", l'imprenditore è padre di tre figli tutti con meno di 10 anni d'età. Figlio del titolare di una grossa azienda del settore edilizio con sede nella Marca, l'indagato è stato incastrato da una segnalazione arrivata al Centro nazionale di contrasto della pedopornografia online dalla onlus americana "Ncmec", specializzata nel contrasto alle violenze su minori. La Procura di Venezia, ricevuta la segnalazione dal Centro nazionale di Roma, ha inviato gli agenti della polizia postale a perquisire i dispositivi dell'imprenditore trevigiano trovando migliaia di file inequivocabili. Tutti gli apparecchi tecnologici del 48enne sono stati sequestrati, l'uomo è stato denunciato per pornografia minorile, reato che prevede fino a tre anni di reclusione ma, in caso di ingente materiale sequestrato, la pena può essere aumentata di due terzi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Migliaia di foto e video pedopornografici, imprenditore denunciato

TrevisoToday è in caricamento