rotate-mobile
Cronaca Oderzo

Imprenditrice conosce architetto americano sul web, ma è una truffa

Il finto professionista newyorkese è riuscito a spillare alla donna opitergina migliaia di euro, con la scusa di dover pagare degli operai in Ghana. E' stato denunciato

Si conoscono su un sito dedicato ai viaggiatori, diventano amici, ma alla fine lei scopre che lui è un truffatore.

La disavventura 2.0 di un'imprenditrice opitergina è raccontata dalla Tribuna di Treviso. A novembre la donna, 63 anni, conosce quello che crede essere un architetto di New York su Wayn, un sito web sul quale i viaggiatori si scambiano informazioni e racconti.

I due diventano amici, tanto da scambiarsi i numeri di telefono e proseguire le loro conversazioni a voce. Lui le racconta di avere dei progetti in Ghana, ad Accra. Un giorno la 63enne riceve una telefonata allarmata dell'architetto: gli hanno bloccato la carta di credito e non può pagare gli operai del suo cantiere africano. In attesa di risolvere i problemi con la banca, l'uomo chiede all'amica di inviargli del denaro. L'imprenditrice non nega un aiuto al nuovo amico e gli invia diverse migliaia di euro.

I problemi con la carta di credito, però, si fanno sempre più frequenti e la donna intuisce che c'è qualcosa che non va. Attraverso l'Interpol ad Accra scopre che l'amico non è affatto un architetto bensì uno "scammer", ovvero un truffatore del web con un lungo curriculum alle spalle.

L'imprenditrice allora fa cerca di far capire all'uomo di averlo smascherato e di mettere fine a quel rapporto fasullo, ma lui continua a contattarla. Per questo la 63enne decide di sporgere denuncia alla polizia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Imprenditrice conosce architetto americano sul web, ma è una truffa

TrevisoToday è in caricamento