menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Delizie d'Autunno: a Segusino si svelano i segreti del formaggio

Un tuffo nel passato, alla riscoperta di antichi sapori, per inaugurare l'ottava edizione della rassegna dedicata ai prodotti di stagione della Marca. Tantissimi i visitatori

SEGUSINO - Un folto pubblico ha preso parte domenica mattina all’evento organizzato dalla Pro Loco di Segusino per tagliare idealmente il nastro di questa nuova edizione di Delizie d’Autunno nella cornice seicentesca di Stramare, borgo oggi disabitato, che custodisce i segreti di un’affascinante tradizione gastronomica locale. Si tratta del formaggio S-cech, specialità casearia riproposta per l’occasione da alcuni produttori dell’area nel corso di un incontro svoltosi sotto una pergola affacciata sulla vallata di Segusino. I casari segusinesi si sono cimentati nella lavorazione di questo formaggio, la cui storia è strettamente intrecciata a quella del territorio comunale di Segusino e in particolare alla centenaria Fiera Franca del Rosario, entrata quest’anno nel calendario di Delizie d’Autunno. Lo S-cech è stato offerto in degustazione in abbinamento con altri prodotti tipici, come gli insaccati, i formaggi di malga, le patate da Milies, le marmellate, le robiole di capra, i tartufi, e con le altre specialità di stagione più note, come la polenta preparata dalla Pro Loco di Resana e i vini del Montello e dei Colli Asolani proposti dalla Pro Loco di Volpago del Montello.

 
"Abbiamo scelto la location ideale per lanciare la nuova edizione di Delizie d’Autunno – ha commentato Giovanni Follador, presidente di UNPLI Treviso – uno scenario suggestivo, dove si respira aria di tradizione e che si è rivelato rappresentativo della filosofia che contraddistingue la nostra rassegna: Delizie d’autunno, come gli altri quattro cartelli creati da UNPLI in collaborazione con la Provincia di Treviso, non è solo un calendario di eventi, ma un programma finalizzato a valorizzare e promuovere il territorio attraverso i suoi prodotti. Oggi, ad esempio, attraverso lo S-cech abbiamo gustato l’esperienza di un paesaggio magnifico, quello della vallata di Stramare, uno dei borghi più belli delle prealpi trevigiane, un piccolo tesoro da scoprire e da far conoscere a più persone possibili".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cura della persona

Il taglio capelli dell'estate 2021? È il little bob

Giardino

Balconi fioriti: scopri le piante più scenografiche, i migliori vivai

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento