menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Una foto dell'inaugurazione

Una foto dell'inaugurazione

Inaugurata la nuova area degenze di medicina dell'ospedale di Conegliano

Ecco i ventisei nuovi posti letto, derivati dal De Gironcoli, distribuiti in stanze dotate di adeguato comfort alberghiero grazie a climatizzatore, televisore e wifi

CONEGLIANO Ventisei posti letto distribuiti in stanze dotate di adeguato comfort alberghiero (hanno climatizzatore, televisore e wifi) collocate al secondo piano, ala nord ovest, del presidio ospedaliero di Conegliano. Queste le caratteristiche della nuova ala dedicata alle degenze di area medica, inaugurata martedì dal direttore generale dell’Ulss 7, Francesco Benazzi, alla presenza del presidente della Conferenza dei Sindaci, Floriano Zambon e di numerosi amministratori.

La nuova ala, 560 mq di superficie, per la cui realizzazione l’Ulss 7 ha investito 1.170.000 euro, accoglierà dunque 26 dei 40 posti letto fin qui ospitati al De Gironcoli, mentre gli altri 14 posti letto andranno a integrare l’area medica di Vittorio Veneto. “Collocata in continuità con le degenze di area medica “storicamente” ospitate al Santa Maria dei Battuti, la nuova ala - sottolinea Benazzi - va a costituire un’unica Unità Operativa, con tutti i vantaggi che questo offre, sia in termini di utilizzo del personale e dei posti letto sia come possibilità di articolare l’attività per intensità di cura. Con questo trasferimento - aggiunge il direttore generale - andiamo a porre un altro importante tassello nell’ambito di quell’attività di razionalizzazione e riorganizzazione volta a migliorare la qualità dei servizi offerti all’utenza”.

L’ala del Santa Maria dei Battuti destinata alle nuove degenze di area medica è stata oggetto di un intervento di ristrutturazione radicale, che ha permesso di modernizzare le stanze già esistenti (ognuna delle quali è stata dotata di impianto di condizionamento e di un proprio bagno con doccia). Nell’ambito dei lavori è stata ricavata anche una nuova scala antincendio e sono stati installati due access point, per garantire adeguata copertura wifi a tutte le stanze. Oltre alle modifiche strutturali, l’intervento ha visto anche l’acquisto di nuovi arredi per tutti i locali. Il trasferimento dei degenti di area medica dal De Gironcoli al Santa Maria dei Battuti e al presidio ospedaliero di Vittorio Veneto sarà effettuato a partire da mercoledì.

Con il trasloco delle degenze di area medica viene completato, in linea con quanto previsto dalla schede ospedaliere, l’intervento di trasferimento delle attività di degenza del De Gironcoli, distribuite tra l’ospedale di Conegliano e quello di Vittorio Veneto. “Entro l’estate - anticipa Benazzi -  è previsto il trasferimento, sempre dal De Gironcoli al Santa Maria dei Battuti, anche dell’Anatomia Patologica. Negli spazi liberati nel nosocomio di via Manin sarà ricavato un Ospedale di comunità. Il De Gironcoli ospiterà, inoltre, nell’assetto definitivo dei servizi, anche altre attività a valenza prevalentemente territoriale, attualmente collocate al Santa Maria dei Battuti". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

Il peso cambia da un giorno all'altro, perchè?

Cura della persona

Il taglio capelli dell'estate 2021? È il little bob

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento