menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Luca Zaia all'inaugurazione della fiera a Bessica di Loria

Luca Zaia all'inaugurazione della fiera a Bessica di Loria

Zaia alle fiere di Bessica e Valdobbiadene: "Agricoltura seconda economia"

Domenica 9 marzo il governatore del Veneto ha inaugurato i due eventi in provincia di Treviso, dove l'agricoltura è grande protagonista. E ha esortato: "Consumiamo prodotti stagionali locali"

VALDOBBIADENE - Domenica dedicata al mondo dell’agricoltura e del suo indotto per il presidente della Regione Veneto Luca Zaia, il 9 marzo. Il governatore ha inaugurato la 36ma edizione della Mostra Mercato dei Prodotti del Vivaismo a Bessica di Loria e l’Antica Fiera di San Gregorio a Valdobbiadene.

I due eventi rappresentano due rassegne al top del loro settore, che da decenni animano l’attività espositiva sul territorio trevigiano e veneto.

“Siamo in presenza di un settore che soffre la crisi come gli altri – ha dichairato Zaia – ma che è anche la seconda economia del Veneto, dopo il turismo, con 160 mila aziende e sei miliardi di euro di fatturato. Ognuno di noi può fare qualcosa per sostenerlo, cominciando dall’acquistare e consumare i prodotti stagionali della nostra terra e lasciando perdere l’ananas o le ciliegie a Natale”.

A Valdobbiadene, Zaia è tornato a puntare l’indice su questioni di forte impatto sulla gente e sulle imprese, come una pressione fiscale ossessiva, che ha raggiunto il 68% contro la media europea del 46% e il 25% della Carinzia; una burocrazia che stritola imprese e cittadini; uno Stato “sprecone che getta al vento i 21 miliardi di residuo fiscale attivo che il Veneto manda a Roma ogni anno senza vedere un centesimo tornare sul territorio”.

Il presidente della Regione si è quindi aggirato tra gli stand e ha visitato una delle tante iniziative che animano San Gregorio, la Mostra dei coltelli artigianali, che riunisce a Valdobbiadene il meglio della produzione nazionale e che domenica ha visto tra i suoi partecipanti anche un espositore americano del Massachusset.

All’esterno campeggiava la “britoèa” più grande del mondo, realizzata per l’occasione. L’enorme coltello, che nella realtà e in dimensioni normali è usato in agricoltura per i lavori “di fino”, ha attratto centinaia e centinaia di visitatori, tra i quali il governatore, che sorridendo ha commentato: “Siamo davanti ad un altro dei tanti primati mondiali del nostro Veneto”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Amazon, due nuovi depositi di smistamento nella Marca

Auto e moto

Cambio gomme invernali: scatta l'obbligo di montare le estive

social

Domenica 11 aprile: accadde oggi, santo del giorno, oroscopo

Salute

A Monastier il nuovo hub vaccinale anti-Covid per le aziende venete

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento