Inizia il Pamali Festival 2016: 4 giorni di arte, musica e cultura nella splendida cornice della Valbelluna

Giovedì 18 agosto inaugurazione del festival e apertura della mostra “706 Arte in Quota”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

E' tutto pronto al Passo San Boldo per la 7/ma edizione del Pamali Festival, che si terrà quest'anno da giovedì 18 a domenica 21 agosto.

Un imperdibile programma che inizierà giovedì 18 agosto alle ore 17.00 con l'inaugurazione del festival e della mostra "706 Arte in Quota" al Ristorante Genziana. La serata d'inaugurazione sarà presentata da Cristiana Buso. La performance live del progetto Black Beat, con la partecipazione della danzatrice Alice D'Altoè, aprirà il sipario sul percorso espositivo "Pamarte - 706 Arte in Quota"e proseguirà poi in aree festival dove l'artista portoricano El Mariachi darà il via alla musica live del Village Stage. La serata proseguirà con La Ruggine. Il main stage ospita invece gli Accastorta, Folk'n'roll Band, un progetto nato e coltivato nella provincia di Treviso. Il repertorio di musica Folk'n'Roll, racchiude brani originali dallo stile semplice, ritmi incalzanti e ricchi di contaminazioni che bene si adattano ai testi, in italiano, espliciti ed immediati. A seguire i bolognesi Rumba de Bodas, un gruppo a metà strada fra latin, swing e i ritmi in levare dello ska, i Rumba cominciano la loro strada musicale suonando come spalla a Modena City Ramblers, Punkreas, Ministri, Skatalites, Vinicio Capossela e collaborando con Chico, vocalist di Roy Paci e Aretuska e Francesco Moneti dei Modena City Rambers nella registrazione delle loro prime tracce in studio.

Grandi concerti anche nei giorni successivi con Jah Farmer & Nah Deal Band, il cantautore Luca Bassanese, The Black Beat Movement, I Matti delle Giuncaie, l'unica data del Nord-Italia dei Chico Trujillo, la band più importante del Cile, e tanti altri.

Ritorna al Pamali Festival anche "Pamarte - 706 Arte in Quota", una mostra collettiva che rappresenta le ultime tendenze dell'arte contemporanea italiana attraverso il lavoro di 12 artisti: Paolo Dolzan, Daniele Deriu, Davide Maset (Masa), Jacopo Mandich, Alberto Panegos, Antonio Motta, Luca Motta (Metaborg), Samantha Vichi & Tamacka, Michela Molinari, Franz Avancini Francesco Bedo Bedini (TDK Crew). L'esposizione sarà visitabile durante i giorni del festival, dal 18 agosto al 21 agosto.

Le opere saranno ospitate presso "La Muda" (l'antico edificio del dazio) e "Il Mattatoio" (c/o Ristorante Genziana) e ci sarà anche la nuova sezione "Pamarte Live", con la presenza di quattro artisti in residenza, che svilupperanno i loro progetti nei quattro giorni del festival.

Tra gli artisti si segnalano lo scultore romano Jacopo Mandich, che da anni si occupa di scultura con materiale di recupero specializzandosi nella lavorazione del legno e del ferro, il pittore trentino Paolo Dolzan che darà vita a una performance pittorica nella giornata di domenica 21 agosto, e il fotografo sardo Daniele Deriu, che a Pamarte presenta una parte del progetto "Scars of life", le storie personali di donne coraggiose "scritte" con le cicatrici.

Novità di quest'anno l'Area Rigenera", una zona completamente dedicata al benessere dello spirito e del corpo, dove potersi rilassare e disintossicare dal "logorio della vita moderna". Saranno disponibili i seguenti servizi: biomusica, trattamento shiatsu, risveglio muscolare, massaggio benessere, massaggio hot stone e massaggio sonoro.

Da segnalare anche la presenza di Andrea Bizzocchi, autore, conferenziere, ricercatore indipendente e soprattutto "esploratore della Vita"; ha scritto di energia, ecologia, stili di vita, decrescita, salute, alimentazione, viaggi e soprattutto di libertà. Al Pamali Festival presenterà un monolgo tratto dal suo libro "La favola della crisi".

Come sempre l'area ristoro che, in linea con il mood del festival, proporrà cibo e drink eco-bio, come la ormai famosa "Bio pizza Pamali".

In caso di pioggia area totalmente coperta.

I biglietti si acquistano direttamente all'entrata del Pamali Festival (giovedì 18 agosto: 7 Euro, venerdì 19 e sabato 20 agosto: 10 €, domenica 21 agosto ingresso libero)

Programma completo:

https://www.pamali.it/category/programma-2016/

Torna su
TrevisoToday è in caricamento