menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'apertura di Pastamadre

L'apertura di Pastamadre

Inaugurato a Quinto "Pastamadre": il rilancio della ristorazione al Centro Leonardo

Con tre nuove attività aperte negli ultimi cinque mesi, il Centro Leonardo, centro polivalente alle porte di Treviso che ospita tra gli altri il BHR Hotel, diVino Osteria Trevigiana e Gioja Lounge Bar, rilancia la sua candidatura a punto di riferimento per il tempo libero dei trevigiani

QUINTO DI TREVISO Si chiama “Pastamadre” la nuova idea di ristorazione che ha preso sede al Centro Leonardo, centro polivalente situato a Quinto di Treviso, che ospita tra gli altri il BHR Treviso Hotel. Una “pizzeria primitiva”, come recita il pay-off del nuovo locale, gestito da tre soci trevigiani già attivi nel settore della ristorazione: «Primitiva perché torniamo alle radici della pizza – spiegano i titolari – andando a proporre un prodotto dove la qualità va di pari passo con la genuinità e la tradizione. Impieghiamo pasta fatta esclusivamente con lievito madre, senza carboidrati industrializzati e con farine non private della crusca e dei cereali. Anche le farciture delle nostre pizze sono tutti prodotti di qualità certificata. I clienti possono scoprire la nostra filosofia anche attraverso dei manuali, facili e piacevoli da leggere, che teniamo all’interno del locale».

«Siamo felici che il nostro territorio trasmetta fiducia ad imprese che aumentano la qualità dei servizi locali, dell’accoglienza e della ristorazione – afferma Mauro Dal Zilio, sindaco di Quinto di Treviso – Il Centro Leonardo rappresenta una struttura strategica per l’economia locale, con questa nuova apertura, solo l’ultima in ordine di tempo nel 2016, confidiamo possa affermare sempre di più il suo ruolo di riferimento per le attività commerciali e di attrattiva per i cittadini». Apre, dunque, una pizzeria al Centro Leonardo dando un segnale che sembra un definitivo calcio alla crisi: “Pastamadre”, infatti, è l’ultima apertura al Centro Leonardo, che in questo 2016 ha dato ospitalità ad altre due imprese locali, confermando l’attrattività di una struttura di oltre 40mila metri quadrati, dotata di un parcheggio da 600 posti auto e situata ad appena 3 chilometri dal centro di Treviso, lungo la statale Castellana e fronte l’uscita “Paese” della Tangenziale di Treviso.

A gennaio il Centro ha aperto le porte alla palestra McGym, che con 1600 metri quadrati per tre sale riservate ai corsi, è la risposta al fitness low-cost dei grandi franchising. «La qualità non può costare 9,90 euro al mese, a quel prezzo il cliente non ha praticamente nulla e diventa anche difficile raggiungere gli obiettivi che ci si era prefissati», spiegano i titolari, cinque soci veneziani e trevigiani, che hanno deciso di portare a Quinto di Treviso una palestra caratterizzata dall’alta qualità delle strutture, professionalità del personale e una proposta variegata che comprende fitness generale, fitness musicato a corpo libero e con piccoli attrezzi, crossfit, preparazione atletica, post riabilitazione. Il tutto a prezzi chiari e accessibili per il grande pubblico. A febbraio, invece, a trovare posto in uno spazio di 300 metri quadrati è stato il bike store di Cicli Dal Zilio, realtà nata appena cinque anni fa in un negozio di 37 metri quadrati e divenuta oggi il più grande negozio di settore di tutta la Marca Trevigiana. I titolari, il 31enne Marco Dal Zilio e il 22enne fratello Nicolò, hanno realizzato un sogno che ora è alla portata di tutti, facendo del loro store anche un punto di incontro per gli appassionati e una "centrale di produzione di eventi" e di ciclopedalate amatoriali. «Vogliamo che questo negozio diventi un luogo in cui si radunino gli amanti del ciclismo, una specie di dopolavoro, un confessionale, un posto dove i sogni, ogni tanto, prendano forma», affermano i giovanissimi titolari che nel loro negozio offrono una gamma di più di 100 biciclette, oltre all’abbigliamento e all’attrezzatura tecnica.

«Centro Leonardo presenta un’ampia offerta nel campo della ristorazione, non solo con il neo arrivato “Pastamadre”, ma anche con il diVino Osteria Trevigiana e il Gioja Lounge Bar» è il commento di Gruppo Basso – Lefim. «Dopo la crisi degli ultimi anni che ha coinvolto diversi settori economici, abbiamo privilegito imprese locali e aperto i nostri spazi all’entusiasmo di giovani imprenditori, che hanno compreso come il Centro Leonardo, per il quale transitano oltre 100mila consumatori l’anno, possa aspirare a diventare un nuovo polo commerciale e della socialità alle porte di Treviso. Siamo pronti a dialogare con tutte le categorie economiche per individuare delle soluzioni comuni nell’intento di rilanciare il commercio delle imprese locali». 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

Il peso cambia da un giorno all'altro, perchè?

Ultime di Oggi
  • Attualità

    Montebelluna, la mamma di Mattia ai funerali: «Chi ha sbagliato pagherà»

  • Attualità

    Vaccinazioni, Benazzi difende l'infermiera: «Non è una No Vax»

  • Attualità

    Vax Day per i 70enni: «Code in mattinata, rifiuti per AstraZeneca»

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento