menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Nuovi pontili in Restera

Nuovi pontili in Restera

Progetto "MiMuovo": inaugurati venti nuovi pontili sulla Restera

Sabato mattina l'apertura ufficiale alla presenza delle autorità. Il nuovo progetto punta a favorire il movimento ed il benessere dei trevigiani. Trentaseimila euro il costo complessivo

TREVISO- Il progetto "MiMuovo a Treviso" torna a dare splendore e fascino alle splendide rive del fiume Sile. Nel corso della mattinata di sabato sono stati inaugurati venti nuovi pontili situati nel tratto della Restera che dal Ponte della Gobba arriva fino al sovrappasso della tangenziale, al confine con il comune di Silea. Un progetto ambizioso che punta prima di tutto al benessere dei cittadini trevigiani.

Un investimento, iniziato nel novembre del 2014, che ha portato alla sostituzione integrale di nove strutture, oltre alla manutenzione di altre undici già presenti lungo la Restera. Nel primo caso si è intervenuti sostituendo completamente ciascun pontile irrecuperabile, grazie allo smontaggio e allo smaltimento del corpo esistente e alla realizzazione di un nuovo pontile in legno di larice delle dimensioni di quattro metri di lunghezza, inclusa l’impregnatura di tutta la superficie. Negli altri undici è stato invece svolto il lavaggio di tutte le parti esposte, la levigatura dove necessario e l’impregnatura a due mani, incluse piccole sostituzioni di tavole del pavimento e altre parti componentistiche dei parapetti.

Presente all'inaugurazione lungo le rive del fiume, l’assessore ai lavori pubblici del Comune di Treviso Ofelio Michielan, che in un breve intervento ha dichiarato: "Oggi aggiungiamo un altro tassello al progetto “MiMuovo”, otto macropercorsi per il movimento spontaneo e per il benessere dei nostri cittadini. Tra gli scopi individuati dal progetto c’è anche la realizzazione dei canali navigabili. Per questo abbiamo realizzato un censimento dei pontili e i relativi interventi da effettuare. Gli interventi di sostituzione e manutenzione, oltre a una maggiore sicurezza nell’approdo, hanno ridato valore a queste strutture che si inseriscono in un contesto ambientale e paesaggistico sicuramente da valorizzare. Il costo è stato di quasi 36 mila euro, già stanziati in bilancio ma altri duecentomila sono stati richiesti nell’ambito dell’Ipa per la realizzazione di nuovi attracchi”. Grazie al progetto "MiMuovo", le sponde della Restera possono ora essere di nuovo vissute a pieno da tutti i trevigiani.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Malore dopo la vaccinazione, 57enne ricoverato in ospedale

Giardino

Balconi fioriti: scopri le piante più scenografiche, i migliori vivai

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Con un cinque al Superenalotto vince 17mila euro

  • Cronaca

    Ruba un aspirapolvere, 43enne arrestata dai carabinieri

  • Meteo

    Veneto, tornano piogge e temporali: «Rischio nubifragi a metà settimana»

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento