Cronaca

Grande inaugurazione a Casale sul Sile: la nuova struttura sportiva diventa realtà

Inaugurata sabato mattina la nuova tensostruttura sportiva di Casale. Uno spazio pensato per i più giovani, dedicato sia alle scuole che alle associazioni sportive cittadine

CASALE SUL SILE Si è svolta sabato mattina l’inaugurazione della nuova struttura sportiva inserita nell’area del plesso scolastico a Casale sul Sile. L’opera pubblica, realizzata in pochi mesi senza ricorrere a mutui o leasing, sarà fruibile sia dalle attività del settore scolastico sia dalle associazioni sportive del territorio, congestionate nel corso degli ultimi anni in spazi troppo angusti in relazione al numero di iscritti. Sotto il confortante auspicio dei primi raggi di sole della primavera, la cerimonia si è svolta come una vera giornata di festa per il paese di Casale. Ad aprire la maratona dei festeggiamenti, gli alunni dell’Istituto Comprensivo: i ragazzi delle scuole medie si sono esibiti con il flauto sulle note di Vangelis e di Celine Dion, mentre i giovani delle scuole elementari hanno intonato le note sognanti de “Il blu dipinto di blu” di Modugno, ciascuno sotto la sapiente regia dei propri insegnanti.

L’evento è proseguito con i saluti di rito, a cominciare dal Sindaco Stefano Giuliato che ha sottolineato il valore dell’opera per le necessità della comunità, affidando la cura dei luoghi alla responsabilità dei ragazzi che ne beneficeranno. La parola è quindi passata al sindaco dei ragazzi, Alice De Bortoli, che a nome degli alunni ha ringraziato l’Amministrazione per l’opportunità di praticare le quotidiane attività in luoghi nuovi e ospitali, auspicando che l’attenzione verso i bisogni dei ragazzi non venga mai meno. Tra le parole spese dalla Dirigente Scolastica – dott.ssa Antonina Randazzo – uno speciale augurio dal sapore prettamente sportivo, citando un proverbio kenyota: “Se vuoi arrivare primo, corri da solo. Se invece vuoi arrivare lontano, cammina insieme”. È spettato poi all’assessore ai Lavori Pubblici Stefano Bortolini fornire un inquadramento generale dell’intervento: “Lo spazio di gioco ha un’ampiezza di 720 m 2 ed è delimitato da importanti arcate in legno lamellare. La copertura è realizzata con una camera d’aria incapsulata nella struttura di PVC per ottenere un ottimo risultato dal punto di vista energetico. Annessi allo stabile, sorgono servizi e spogliatoi (altri 120 m 2 )”. A rappresentare il mondo delle attività sportive, il consigliere con delega allo Sport Walter Trabucco – il quale ha auspicato una forte collaborazione tra le varie associazioni e gli enti per l’utilizzo a 360° della struttura – e il presidente della Polisportiva Casale Fabio Melioli. Ospiti speciali della cerimonia, alcuni rappresentanti dell’eccellenza dello sport casalese: il capitano della nazionale femminile di rugby Sara Barattin, l’ex campionessa di volley Silvia Romano e il ventenne campione italiano di dama Alessio Scaggiante. L’evento si è chiuso con la benedizione dell’opera da parte del parroco di Casale don Daniele Michieli, il taglio del nastro e le esibizioni inaugurali da parte dei ragazzi del minivolley e minibasket della Polisportiva. Eccezionale la partecipazione della cittadinanza, che ha gremito le tribune della vecchia palestra, consapevole della storicità del momento per il paese: non una semplice opera pubblica, ma un luogo di formazione e crescita per i numerosissimi giovani di Casale, dove coltivare il futuro secondo i più leali valori che lo sport possa trasmettere.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Grande inaugurazione a Casale sul Sile: la nuova struttura sportiva diventa realtà

TrevisoToday è in caricamento