Incendio All'Angelo a Ponte di Piave, ordinanza di chiusura

Il sindaco ha firmato un'ordinanza nella quale si dispone la sospensione dell'attività perchè l'edificio è pericoloso. Era andato a fuoco

PONTE DI PIAVE — Edificio pericolodo, il Comune dispone la chiusura dell’albergo ristorante “All’Angelo”. L’edificio, che sorge lungo la Postumia a Ponte di Piave, era andato in fiamme nella notte tra lunedì e martedì. Una volta spento il rogo, i vigili del fuoco avevano cominciato gli accertamenti rilevando la possibilità che l’incendio fosse doloso. Il sospetto era che alcuni piromani, servendosi di una tanica di benzina, avessero appiccato il fuoco.

A quattro giorni dall’accaduto, dopo la relazione dei vigili del fuoco che ha constatato la pericolosità dell’edificio, il sindaco di Ponte di Piave Paola Roma ha notificato ai gestori e ai proprietari dell’albergo l’ordinanza di sospensione dell’attività fino al ripristino delle condizioni di agibilità dei locali. «Dispiace davvero molto per quanto accaduto - ha commentato Roma - . Da sempre, l'"Angelo" rappresenta un po' il centro nevralgico e la storia di Ponte di Piave, in una piazza dove ogni giorno passano centinaia e centinaia di persone. Spero che l'attività possa riprendere quanto prima: un episodio simile certo non ci voleva, specie in un momento già provato da un'economia zoppicante».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’allarme era scattato intorno alle 6 del mattino. Un automobilista di passaggio, notando il fumo nero che fuoriusciva dall’ingresso dell’edificio, aveva chiesto l’intervento dei vigili del fuoco. Sembra che le fiamme siano scaturite dalla sala da pranzo. Gli inquirenti hanno acquisito le immagini registrate dalle telecamere di sorveglianza che potranno certamente fare chiarezza e aiutare a rintracciare eventuali responsabili del gesto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Smart contro un camion: muore 32enne, l'amica alla guida non aveva la patente

  • Azienda trevigiana investe 2mila euro a dipendente per corsi e viaggi all'estero

  • Superenalotto, doppia vincita nel weekend in provincia di Treviso

  • Con lo scooter contro un'auto, muore noto albergatore jesolano

  • Monfumo, Cornuda e Pederobba: raffica di allagamenti, strade come fiumi

  • Una folla commossa per dare l'ultimo saluto al piccolo Tommaso

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento