Rogo di Castagnole, indagini dei Ris di Parma nel giorno dei funerali

Lunedì 22 giugno gli esperti della scientifica sono arrivati nell'abitazione di Paese alla ricerca dell'innesco che avrebbe potuto dare inizio al rogo. Grande partecipazione ai funerali

Sono stati celebrati lunedì pomeriggio, 22 giugno, i funerali di Franca Fava (67 anni) e Fiorella Sandre (74 anni), vittime dell'incendio divampato la notte tra il 9 e il 10 giugno nella frazione di Castanole, a Paese.

Come riportato da "Il Gazzettino di Treviso", quasi 200 persone hanno preso parte alla toccante cerimonia. A fianco delle due bare c'erano Sergio Miglioranza, unico sopravvissuto all'incendio (marito di Franca Fava) e Martina, figlia di Fiorella Sandre. I funerali sono stati celebrati nella chiesa di Paese, invece che a Castagnole, per fare in modo che più persone possibili potessero dare il loro ultimo saluto alle due vittime. A Paese il sindaco Katia Uberti aveva proclamato il lutto cittadino ed ha voluto presenziare di persona alla cerimonia insieme agli assessori comunali. Al termine del funerale Sergio Miglioranza si è chinato sulle due bare scoppiando in un pianto a dirotto. Poco più di vent'anni fa aveva perso suo figlio Walter in un incidente sul lavoro, a soli 23 anni. Lunedì 22 giugno ha dovuto dire addio anche alla moglie Franca. Al suo fianco la sorella Maria Teresa Miglioranza, titolare del bar Ostonovo. Una cerimonia toccante che ha unito le comunità di Paese e Castagnole.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I funerali non hanno però interrotto le indagini sull'incendio. Lunedì 22 giugno, infatti, nell'abitazione di Castagnole distrutta dalle fiamme, sono intervenuti i Ris di Parma a caccia di prove e indizi in grado di fare luce sulle possibili cause del rogo. Durante il sopralluogo i carabinieri del Reparto Investigazioni Scientifiche hanno effettuato rilievi e scattato foto. Le decine di materiali accatastati nel giardino dell'abitazione (comprese decine di bombole di gas semiutilizzate) sembrano aver avuto un ruolo chiave nel propoagarsi delle fiamme. Tanti gli interrogativi ancora aperti: le indagini dei Ris sono andate alla ricerca dell'innesco che avrebbe originato il rogo di cui però, al momento, non sembra esserci traccia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19: allarme arancione in Veneto, Zaia temporeggia sull'ordinanza

  • L'auto si schianta fuori strada: morto un 22enne, due feriti gravi

  • Torna l'ora solare, quando vanno spostate le lancette

  • Vedelago, travolta e uccisa da un'auto di fronte al marito

  • Focolaio Covid a La Madonnina di Treviso: trovate 9 persone positive

  • Covid, Zaia: «In arrivo nuova ordinanza per limitare gli assembramenti»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento