menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mansarda in fiamme: anziana perde la vita dopo nove giorni in ospedale

Mercoledì 5 settembre l'esplosione di una bombola aveva distrutto la mansarda in cui vivevano due coniugi novantenni. Liliana Ferraboschi è morta dopo nove giorni di ricovero

MOGLIANO VENETO Ha lottato per ben nove giorni sostenuta dalle cure dei medici dell'ospedale Ca' Foncello di Treviso ma alla fine Liliana Ferraboschi, 89 anni, non è riuscita a salvarsi dalle ustioni riportate nella terribile esplosione che lo scorso 5 settembre ha devastato la mansarda in cui si trovava con il marito Bruno Ferraboschi, tuttora ricoverato all'ospedale dell’Angelo di Mestre.

A riportare la notizia del decesso dell'anziana moglianese è "La Tribuna di Treviso" che racconta come la coppia, residente al quinto piano del condominio di via Roma 69 a Mogliano, non sia riuscita a mettersi in salvo dalle fiamme divampate nel loro appartamento a inizio settembre. Un'esplosione su cui la procura della Repubblica di Treviso ha voluto aprire un'inchiesta nei giorni scorsi per fare chiarezza sulle esatte cause che hanno portato al decesso della signora Ferraboschi e hanno lasciato in condizioni gravissime il marito Bruno. Nel tentativo di salvare i due anziani coniugi anche un vigile del fuoco di 31 anni era rimasto lievemente intossicato ma le sue condizioni non sarebbero gravi. I coniugi Ferraboschi vivevano in solitudine da anni. I funerali della signora Liliana verranno celebrati con molta probabilità all'inizio della prossima settimana.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Tre pasticcerie trevigiane in sfida a Cake Star

Attualità

Asolo, malore sul lavoro: dipendente comunale muore a 44 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Meteo

    Caldo anomalo nella Marca: «Da sabato temperature in calo»

  • Aziende

    «Positiva la scelta di istituire un ministero per la disabilità»

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento