menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Incendio a casa di Nereo Stradiotto, cugino vede le fiamme e dà l'allarme

Un rogo ha rischiato di distruggere l'abitazione del cittadino di via Cendrole a Riese, la sera di Natale. Ad accorgersi di quanto stava accadendo il parente dell'uomo

Ha rischiato la vita Nereo Stradiotto, 71 anni, di Riese Pio X. La notte di Natale un incendio ha divorato il tetto della sua abitazione e solo l'allarme lanciato tempestivamente da un parente ha evitato il peggio.

Secondo quanto riferito dalla Tribuna di Treviso, il rogo è divampato nell'ala dell'abitazione di via Cendrole non abitata. Stradiotto stava dormendo nella sua stanza. Fortunatamente il cugino Oscar, che abita dall'altro lato della strada, ha notato i bagliori provenienti dalla casa del parente e ha chiamato i soccorsi.

Le fiamme, intanto, continuavano ad avanzare dal camino verso il tetto, fino a raggiungere il condizionatore che, investito dal fuoco, ha mandato in tilt l'impianto elettrico e, fortunatamente, fatto scattare una sirena che ha svegliato il padrone di casa.

In attesa dell'arrivo dei vigili del fuoco, parenti e vicini hanno cercato di domare l'incendio con secchi d'acqua, ma le fiamme continuavano ad espandersi, alimentate dal vento e dalla copertura in catrame del tetto. C'è voluto il duro lavoro dei pompieri, provenienti da Castelfranco, Montebelluna e Treviso, per soffocare il rogo.

Fortunatamente la parte dell'abitazione abitata da Stradiotto non è rimasta danneggiata dalle fiamme, che secondo i primi sopralluoghi avrebbero avuto origine dall'insufficiente isolamento della canna fumaria.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Coniglietto intrappolato nel camino: salvato dai pompieri

  • Eventi

    La lotta alla Mafia di Falcone e Borsellino raccontata da Pietro Grasso

  • Attualità

    Premio “Giuseppe Mazzotti” Juniores: prorogata la scadenza del bando

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento